Famiglie al freddo per colpa del teleriscaldamento ko

Incentivi a fondo perduto per impianti riscaldamento, depositata mozione

Famiglie al freddo per colpa del teleriscaldamento ko

Ci sarebbero anche delle scuole, insieme a centinaia di famiglie perugine, rimaste improvvisamente senza riscaldamento. E’ la storia del teleriscaldamento di Perugia, progetto avviato dieci anni fa, e che adesso è stato sospeso per una serie di motivi.


Fonte: La Nazione Umbria


Le zone interessate zone sono quelle della Pallotta, Fonti Coperte, piazzale Giotto, via Palermo, via Caduti del Lavoro, via Ruggia, Borghetto di Prepo e altre zone limitrofe, mentre le scuole interessate sono la Carducci-Purgotti e l’Infanzia Montessori. Sul caso ha anche presentato un’interrogazione in Consiglio comunale il Pd, dato che Palazzo dei Priori faceva parte della società partecipata che a suo tempo aveva in carico il teleriscaldamento e anche perché ha in gestione le scuole.

L’impianto di teleriscaldamento fino a qualche tempo fa era in gestione a una società, ma l’appalto è stato aggiudicato poche settimane ad un’altra. I consiglieri comunali del Pd, Nicola Paciotti e Sarah Bistocchi, chiedono «quali provvedimenti è possibile adottare per far fronte al fatto che diverse zone della città, con l’inverno ormai alle porte, si ritrovano senza riscaldamento».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*