A Magione si è chiuso l’evento ‘A porte aperte’ di Cancelloni food service

Il piatto preparato da Alessandro BorgheseFabio e Simona Cancelloni danno appuntamento alla prossima convention del 2020 – Beck, Oldani, i Serva, Borghese. Tanti chef stellati hanno brillato dal 22 al 25 febbraio

(umbriajournal by Avi News) – MAGIONE Alla Cancelloni food service di Magione hanno preso bene le misure. L’obiettivo di coinvolgere i professionisti della ristorazione in un evento ‘cucito’ addosso a loro, infatti, è stato centrato. In seimila hanno partecipato alla convention ‘A porte aperte’ che si è tenuta nella sede dell’azienda, in strada Ludovico Ariosto, dal 22 al 25 febbraio.

Alessandro Borghese1Novità 2015, cooking show con chef stellati Un percorso di gusto articolato su tremila metri quadri dove i 45 espositori nazionali e internazionali, partner Cancelloni, hanno potuto illustrare le proprie produzioni ai clienti acquisiti e potenziali che svolgono attività ristorative. Ma la quinta edizione della convention quadriennale si è caratterizzata anche per alcune novità: ben nove chef stellati hanno brillato nel corso di cooking show proponendo le ricette e le tecniche di cottura dei cibi che li hanno resi celebri. Dalla pizza all’acqua di mare di Guglielmo Vuolo alla cucina pop di Davide Oldani e a quella ‘controcorrente’ di Cristina Bowerman, passando per l’arte pasticcera di Luca Montersino, i piatti ‘di acqua dolce’ di Maurizio e Sandro, i fratelli Serva, e l’alta cucina del ‘mancato’ pittore Heinz Beck, concludendo, giovedì 25, con Alessandro Circiello e Alessandro Borghese, quest’ultimo atteso come una vera star da più di 500 persone. Il primo si è esibito in ‘La salute vien mangiando’ mentre il secondo ha dato prova del suo estro creativo con ‘Il lusso della semplicità’ che è anche il nome dell’azienda di catering e banqueting di cui è proprietario.

da sinistra Mauro casciari, simona e fabio Cancelloni, Alessandro Circiello e presentatrice cooking showFabio Cancelloni, successo oltre ogni aspettativa “C’è stata una risposta di pubblico oltre le aspettative, il format è stato azzeccato – ha affermato Fabio Cancelloni – . Volevamo che i nostri clienti entrassero nel mondo Cancelloni per conoscere quanto abbiamo fatto e quanto ancora possiamo offrire a chi si occupa di ristorazione. C’è stato un grande investimento di forze, uomini e mezzi perciò questo è un successo di tutti, dei nostri 100 dipendenti e dei nostri 70 agenti e collaboratori. Tutte le maestranze hanno collaborato dimostrando un forte attaccamento all’azienda e questo è un valore aggiunto di cui siamo orgogliosi”.

Simona Canceloni, li abbiamo accolti in casa “Avevamo una grande responsabilità quest’anno – ha dichiarato Simona Cancelloni, vicepresidente di Cancelloni food service –, perché per la prima volta, dopo 54 anni di attività, abbiamo accolto partner e clienti nella nostra casa. Volevamo far conoscere la nostra holding, che comprende anche i marchi Itaco, Innovazione e una private label, Special gift. Accanto alle attese performance dei grandi della Cucina ci sono stati anche altri ospiti graditi come gli istituti professionali di Todi, Assisi e Spoleto, l’Ais Umbria e la Federazione italiana cuochi, con la quale abbiamo messo in campo due concorsi, ‘Il cuoco al centro’ e ‘Lady chef al centro’. E poi ancora l’Unione regionale cuochi Umbria e l’Unione regionale cuochi Marche, l’Associazione cuochi Arezzo e l’Associazione italiana celiachia”. Non sono mancati, inoltre, oltre alle degustazioni, i momenti di intrattenimento con la ‘iena’ Mauro Casciari, i test drive con piloti Maserati e, tra un cooking show l’altro, le sfilate di abiti professionali.

Convention 2020 Ma i fornelli sono ancora caldi a Magione. Fabio e Simona Cancelloni hanno anticipato che la sala riservata ai cooking show, anch’essa frutto del lavoro di due anni e mezzo, non sarà smontata subito e già si pensa a nuovi eventi. Il prossimo certamente sarà, come annunciato, nel 2020, con una nuova convention dedicata al settore horeca.

Rossana Furfaro

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*