Alberto Bonisoli visita le zone terremotate, prima Visso, Norcia e poi Spoleto, a Santo Chiodo

Alberto Bonisoli visita le zone terremotate, prima Visso, Norcia e poi Spoleto, a Santo Chiodo

Alberto Bonisoli visita le zone terremotate, prima Visso, Norcia e poi Spoleto, a Santo Chiodo. Alberto Bonisoli, il neo ministro di beni culturali e turismo, oggi ha visitato la frazione Campi di Norcia, nell’ambito del sopralluogo in alcuni dei centri colpiti dal terremoto del 2016. Prima ancora era stato a Visso, in provincia di Macerata. Il ministro è stato accolto dalla presidente della Regione, Catiuscia Marini, insieme al commissario alla Ricostruzione, Paola De Micheli, al capo Dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli e al sindaco di Norcia, Nicola Alemanno.

La visita ha riguardato la chiesa di San Salvatore, quasi completamente distrutta dal sisma e ora uno dei maggiori cantieri di ”messa in sicurezza” . E’ stata proprio la soprintendente Marica Mercalli ad accompagnare il ministro nella sua visita alla chiesa, mostrandogli la selezione dei frammenti di affreschi recuperati. La struttura è stata completamente liberata dalle macerie.

LEGGI ANCHE: Decreto terremoto, prorogata sospensione mutui fino al 2020

Dopo l’estate sarà allestito un laboratorio di restauro di cui avrà la direzione scientifica l’Istituto superiore per la conservazione, in collaborazione con la Soprintendenza dell’Umbria. Il ministro ha poi continuato la visita con altre due tappe, una a Norcia e l’altra al deposito di Santo Chiodo a Spoleto dove sono custoditi e restaurati i beni recuperati in Umbria dopo il sisma.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
29 × 30 =