Volley, Sir Safety, espugnata Monza, Perugia raddoppia

 
Chiama o scrivi in redazione


Volley, Sir Safety, espugnata Monza, Perugia raddoppia
Perugia, celebra la vittoria durante Vero Volley Monza vs Sir Safety Conad Perugia, Gara 2, Semifinale Play Off Scudetto, Superlega Credem Banca, Campionato Italiano di Pallavolo Maschile Serie A1 2020-21. presso Arenna di Monza Monza IT, 31 marzo 2021. Foto: BENDA [riferimento file: 2021-03-31/MB5_4523]

Volley, Sir Safety, espugnata Monza, Perugia raddoppia

MONZA – Ancora una maratona ed ancora una vittoria per la Sir Safety Conad Perugia che espugna l’Arena di Monza battendo in quattro set i padroni di casa del Vero Volley, si porta sul 2-0 nella serie di semifinale playoff e domenica al PalaBarton ha la prima occasione di staccare il biglietto per la finale scudetto.
Due ore abbondanti sono servite ai Block Devils per trovare il successo contro un avversario che si è confermato di ottima caratura e molto aggressivo e determinato. Fondamentale, sull’1-1 nel conto dei set, il terzo parziale con i bianconeri che si sono trovati sotto 9-3 e che sono stati capaci, palla dopo palla e restando sempre attaccati alla partita, di trovare la rimonta, di portare il set a vantaggi e di farlo proprio con l’attacco vincente di Leon.

© Protetto da Copyright DMCA

I numeri parlano a favore di Perugia che trova la partita eccellente dai nove metri (12 ace e 12 errori) ed in ricezione dove la seconda linea di Heynen, guidata da Cokaci, tiene alla grande (55% di positiva) contro la temibile batteria di battitori brianzoli.

Miglior realizzatore di Perugia Leon con 23 palloni vincenti, doppia cifra anche per Ter Horst (17 punti con ben 5 ace) e Plotnytskyi (10 con 3 ace), nota di merito anche per l’ottimo ingresso a gara iniziata di Russo che propizia il recupero nel terzo set con il suo turno al servizio e che chiude con l’83% in attacco. Ma l’Mvp, meritatissimo, è tutto di Sebastian Solè che ne mette a terra 14 con 4 granitici muri vincenti. La serie torna dunque a Perugia dove, nel giorno di Pasqua, è in programma gara 3.

IL MATCH

Buon avvio di Perugia con l’ace di Ter Horst e gli attacchi di Leon (3-7). Monza torna sotto con i punti di Orduna e Lanza (7-8). Lagumdzija pareggia i conti (10-10). I bianconeri ripartono con l’ace di Plotnytskyi ed il primo tempo di Ricci (10-13). Monza accorcia subito (12-13). Altro ace di Ter Horst (13-16). Plotnytskyi mantiene le distanze (16-19). Invasione di Ter Horst ed i padroni di casa tornano sotto (18-19). Il muro del neo entrato Beretta dice parità (21-21). Ter Horst mette il terzo ace del set e Perugia si riporta a +2 (21-23). Gran palla di Leon e set point Perugia (21-24). L’errore al servizio di Dzavoronok manda avanti i bianconeri (22-25).
Si riparte in equilibrio (3-3). Ace di Leon (4-5). È sull’asta l’attacco di Lagumdzija, poi contrattacco di Ter Horst (6-9). Lanza riporta sotto i suoi, poi invasione di Perugia e parità (11-11). È Ter Horst, con un altro ace, a dare vigore ai Block Devils (11-13). Ancora un’invasione bianconera porta alla nuova parità (14-14). Lagumdzija propizia il sorpasso (15-14). Provano a scappare i padroni di casa con Dzavoronok (18-16). Il muro del Vero Volley ferma Leon, poi ace di Dzavoronok (22-18). Lagumdzija porta Monza al set point (24-21). Lanza pareggia i conti (25-22).

Nel terzo set c’è stabile Russo per Ricci. Parte forte Monza con Beretta (3-1). Muro di Dzavoronok, poi invasione di Russo, poi doppio ace di Lagumdzija (9-3). Ace di Leon (10-6). Non passa il tocco di Orduna, poi muro di Ter Horst (11-9). Serie di Russo dai nove metri e Perugia soprassa (11-12). Il muro di Beretta capovolge ancora (14-13). Ace di Plotnytskyi (14-15). Muro di Dzavoronok (16-15). Leon rimette Perugia avanti (17-18). Muro di Plotnytskyi (19-20). Monza capovolge ancora con il muro di Beretta (22-21). Leon non ci sta (22-23). Doppio cartellino rosso per Leon e Dzavoronok, Perugia ha il set point  (23-24). Lagumdzija manda il parziale ai vantaggi (24-24). Out il servizio dell’opposto turco ed anche quello successivo di Travica (25-25). Leon a segno (25-26). Ancora Lagumdzija (26-26). Muro di Monza ed ora il set point è per i padroni di casa (27-26). Plotnytskyi con il maniout (27-27). Primo tempo di Solè (27-28). Galassi impatta (28-28). Leon in pipe (28-29). Sempre Lagumdzija (29-29). Solè dalle vie centrali (29-30). Leon e Perugia raddoppia (29-31).

Punto di Travica ed ace di Ter Horst in avvio di quarto set (1-3). Out Dzavoronok e poi out anche l’attacco del neo entrato Davyskiba (1-5). Contrattacco di Solè (1-6). Attacco ed ace di Plotnytskyi (2-8). Ace di Orduna (6-10). Contrattacco di Ter Horst sulle mani alte (7-13). Out la pipe di Leon (9-13), out anche l’attacco di Davyskiba (10-16). Muro di Solè (10-17). Torna Dzavoronok. Monza non ci sta (12-17). Russo chiude il primo tempo (14-20). Beretta con il maniout (16-20). Muro di Dzavoronok (18-21). Solè a terra (18-22). Ancora a muro il centrale argentino ed è match point Perugia (19-24). Chiude Leon (19-25).

I COMMENTI

Sebastian Solè (Sir Safety Conad Perugia): “Sono contento per la squadra e per la vittoria. Anche oggi siamo stati sotto, ma siamo stati sempre attaccati alla partita e la rimonta nel terzo set ci dà forza. Stiamo giocando questa serie punto dopo punto restando in campo sempre con la testa e senza frenesia e questa cosa mi piace”.

IL TABELLINO

VERO VOLLEY MONZA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 1-3
Parziali: 22-25, 25-22, 29-31, 19-25
VERO VOLLEY MONZA: Orduna 2, Lagumdzija 25, Galassi 2, Holt 7, Dzavoronok 12, Lanza 14, Federici (libero), Beretta 9, Davyskiba 1, Brunetti (libero). N.e.: Ramirez Pita, Calligaro, Falgari, Poreba. All. Ambrosio, vice all. Bolognini.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Travica 1, Ter Horst 17, Ricci 3, Solè 14, Leon 23, Plotnytskyi 10, Colaci (libero), Piccinelli, Russo 7, Zimmermann. N.e.: Muzaj, Vernon-Evans, Atanasijevic, Biglino (libero). All. Heynen, vice all Fontana.
Arbitri: Alessandro Tanasi – Gianluca Cappello
LE CIFRE – MONZA: 18 b.s., 4 ace, 42% ric. pos., 24% ric. prf., 53% att., 9 muri. PERUGIA: 12 b.s., 12 ace, 55% ric. pos., 38% ric. prf., 51% att., 9 muri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*