Palazzetto dello sport Pellini torna a nuova vita, parla Clara Pastorelli

Palazzetto dello sport Pellini torna a nuova vita, parla Clara Pastorelli

Quando si parla di sport al chiuso nella città di Perugia si pensa subito al palazzetto dello sport di viale Pompeo Pellini, “adagiato” alle pendici del centro storico con le mura etrusche, che cingono l’acropoli, che sembrano quasi proteggere questo tempio dello sport perugino. Perché al Pellini si sono formate intere generazioni di atleti, negli sport più disparati: dalla pallacanestro, che qui ha ospitato le gesta indimenticabili dell’Italcable a fine degli anni ’70 primi anni ’80, alla pallavolo, dal calcio a 5 alla scherma, fino ad arrivare a danza ed arti marziali.

Ma il Pellini è anche tanto altro, visto che dalla sua costruzione in poi è stata una vera e propria “palestra” dove sono state accolte un po’ tutte le scuole del circondario.

 

clara pastorelli

Insomma non si può non amare quest’impianto che per alcuni anni ha vissuto momenti di difficoltà ma che oggi, spiega l’assessore allo sport Clara Pastorelli, sta ritrovando passo dopo passo l’antico smalto.

Ed è proprio l’assessore a fare il punto sugli interventi completati e su quelli che sono in cantiere.

“Il palazzetto dello sport Pompeo Pellini è un impianto storico della nostra città: costruito negli anni ’70, rappresenta l’unico palasport ubicato nei pressi del centro storico, proprio a ridosso delle mura urbiche. E’ un impianto molto amato dai perugini condotto in gestione diretta dal Comune di Perugia dal 2016 non senza sacrificio, perché qui trovano spazio giornalmente dalle 8 alle 24 moltissime discipline ed attività: la mattina il palazzetto è destinato a palestra scolastica e poi, nel resto della giornata, qui si allenano le squadre di calcio a 5, di basket, pallavolo, danza, arti marziali, ecc.”.

clara pastorelli

Dal 2019 in poi – spiega l’assessore – il palasport Pellini ha subito importanti interventi di ristrutturazione e riqualificazione che hanno portato ad un significativo ammodernamento della struttura ed all’ottenimento delle tante agognate certificazioni che molti impianti datati non hanno.

Siamo orgogliosi, dunque, di tutti gli interventi che sono stati effettuati su questa struttura, proprio per il suo carattere storico ed identitario, che vanno dai nuovi impianti di illuminazione a led al nuovo impianto di riscaldamento, dal risanamento della facciata esterna laterale ammalorata al rifacimento di parte del campo da gioco. Ciò ha richiesto risorse complessive nell’ordine dei 120mila euro. Grazie al lavoro degli uffici, inoltre, il Comune ha ottenuto un significativo finanziamento per un milione di euro, partecipando ad un bando regionale per i fondi por-fesr, che consentirà di dar corso ad ulteriori ed importanti lavori di valorizzazione”.

***

Paolo Felici

“Il palazzetto Pellini – conferma il dirigente dell’u.o. impianti sportivi ed Erp Paolo Felici – è di una bellezza strutturale ineguagliabile. Opere di questo tipo, in cemento armato, è difficile che possano essere riproposte al giorno d’oggi, perché lavorare questo materiale in prefabbricazione è davvero molto complesso. Per questo il palasport rappresenta una struttura eccezionale.

Qui sono stati effettuati negli ultimi anni diversi interventi; abbiamo cercato di ottimizzare le risorse disponibili per effettuare opere puntuali alla ricerca della cosiddetta agibilità sportiva (antincendio e norme Coni): abbattimento barriere architettoniche, adeguamento spogliatoi, relamping/sostituzione illuminazione, risanamento esterno delle facciate, impermeabilizzazione della copertura. Grazie ai fondi di cui al bando regionale sono stati infine progettati interventi di efficientamento energetico dell’impianto che riguarderà principalmente i due “lunotti” posti alle estremità della struttura che verranno oscurati adeguatamente, nonché l’isolamento della copertura. Tutto ciò consentirà, insieme al già citato relamping, di abbattere le spese di gestione di circa l’80%”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*