A gennaio nella città di Terni l’inflazione è stata da record

I Servizi Statistici del comune di Terni hanno diffuso il report mensile sull’andamento dei prezzi in città

CNA Pensionati lancia allarme per la forte ripresa dell'inflazione e per gli effetti sulle fasce più deboli

A gennaio nella città di Terni l’inflazione è stata da record

I Servizi Statistici del comune di Terni hanno diffuso il report mensile sull’andamento dei prezzi in città, evidenziando che l’inflazione a Terni ha raggiunto valori record, in linea con quelli nazionali.

L’inflazione su base annua sale a +4,4%, mentre in un solo mese i prezzi sono cresciuti in media dell’1,2%, mai così tanto dalla metà degli anni ’80.
Gli aumenti più marcati sono stati registrati per frutta, pasta, carne, pesce, acqua minerale, che si aggiungono ai rincari rilevati già a fine 2021 dei prezzi dei carburanti. Inoltre, le bollette hanno registrato incrementi che sfiorano il 50%.

Come ogni anno i Servizi Statistici del comune hanno aggiornato il paniere per la rilevazione adeguandolo alle abitudini di spesa delle famiglie in base alle indicazioni dell’Istat.
La composizione del Paniere 2022 è ancora influenzata, direttamente e indirettamente, dalla pandemia: entrano, infatti, i prezzi del test sierologico, del tampone molecolare e rapido, del saturimetro, della psicoterapia individuale, della sedia da pc e dei pokè take away.
Escono dal paniere, poiché non più rappresentativi dei consumi delle famiglie, il compact disk e, dopo soli due anni, l’hoverboard.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*