Pmi e liberi professionisti, catalogo regionale per missioni internazionali nuovo avviso

Pmi e liberi professionisti, catalogo regionale per missioni internazionali nuovo avviso

Pmi e liberi professionisti, catalogo regionale per missioni internazionali nuovo avviso “Le PMI e liberi professionisti umbri, dal 4 settembre e fino al 28 settembre, potranno presentare domanda di agevolazione per partecipare ai progetti di missioni imprenditoriali all’estero e attività di ‘incoming’ inclusi nel Catalogo regionale di Sviluppumbria e della Regione Umbria”. Lo annuncia il vicepresidente della Giunta regionale dell’Umbria e assessore allo Sviluppo economico, Fabio Paparelli, in merito al nuovo avviso pubblico per la concessione di contributi alla micro, piccola e media impresa (MPMI) e liberi professionisti dell’Umbria che verrà pubblicato il 4 settembre nel supplemento ordinario del Bollettino Ufficiale della Regione Umbria n.42 – Serie Avvisi e concorsi.

Indennità una tantum e zona franca sisma, Paparelli, spinta per ripresa
Paparelli chiede incontro a ministro sviluppo economico Di Maio

“Il primo avviso – sottolinea Paparelli -, che riguarda gli strumenti agevolativi a supporto dell’internazionalizzazione delle imprese umbre e soggetti attuatori delle missioni a catalogo, è stato particolarmente apprezzato dalle realtà economiche del territorio.

Da qui la decisione di riaprire i termini anche nel mese di settembre al fine di permettere una più ampia adesione e partecipazione alle missioni a catalogo, anche per quei beneficiari che per motivi lavorativi e di tempo non hanno potuto partecipare alla scadenza del 3 agosto”. Sono 73 le domande in fase di istruttoria formale da parte degli uffici di Sviluppumbria.

Di queste, 71 sono state presentate da PMI e 2, invece, provengono da liberi professionisti e hanno riguardato la richiesta di partecipazione a 129 missioni all’estero e attività di “incoming”. È previsto un contributo per missioni imprenditoriali pari al 50% (in regime de minimis) del costo per ciascun progetto.

Ciascun beneficiario potrà richiedere contributi per la partecipazione fino a un massimo di 3 progetti fra quelli previsti a Catalogo. Numerosi i Paesi di destinazione dei progetti proposti sia per le attività di “outgoing B2B” che di “incoming”: tra questi Sudafrica, Dubai, Russia, Brasile, Cina, Polonia, Bulgaria, Cile, Austria, Giappone, Germania. L’avviso rientra nell’ambito del Programma Operativo Regionale Umbria 2014-2020, Azione 3.3.1 “Progetti di promozione dell’export destinati a imprese e loro forme aggregate individuate su base territoriale o settoriale”. Tutte le informazioni e la modulistica sono disponibili sul sito www.sviluppumbria.it.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*