Attivazione Frecciarossa, risolvere problema parcheggio alla stazione di Fontivegge

Nella zona della stazione ci sono una serie di parcheggi a pagamento, che però prevedono delle tariffe non sostenibili per coloro che necessitano di una fermata di lunga durata

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Attivazione Frecciarossa, risolvere problema parcheggio alla stazione di Fontivegge

da Tommaso Bori e Sarah Bistocchi (Consiglieri comunali PD)
Questa mattina è partito il primo Frecciarossa dalla stazione Fontivegge di Perugia, un servizio di trasporto ad alta velocità importantissimo che da oggi collega Perugia con Torino senza cambi, passando per le principali città del centro-nord Italia, cioè Firenze, Bologna, Reggio Emilia e Milano. Si tratta di un’opportunità per la città tutta, sia di spostamento più comodo ed economico per motivi di lavoro, sia un’occasione per intercettare un nuovo flusso turistico dal nord e dal centro Italia, infatti da oggi sarà più facile venire a visitare il nostro territorio, che dopo gli eventi sismici ha subito un forte calo di presenze. E’ la Regione Umbria a finanziare l’attivazione del servizio con un investimento di 1 milione di euro  su Perugia in qualità di capoluogo di regione e con il contributo della Caripg.

“E’ grazie a questo prezioso investimento da parte della Giunta Regionale” – dichiarano i consiglieri comunali del Pd di Perugia Tommaso Bori e Sarah Bistocchi – “che da oggi la nostra città potrà usufruire di un collegamento ferroviario ad alta velocità, che agevolerà lavoratori e turisti nei loro spostamenti e viaggi. Nei primi giorni si sono già registrati più di mille biglietti acquistati per la tratta che riguarda Perugia. Ad oggi risulta però difficile e soprattutto costoso parcheggiare nell’area della stazione Fontivegge, specie alla luce della recente chiusura del parcheggio adiacente ai binari, che da proprietà privata passerà ad essere di proprietà del Comune di Perugia in quanto rientrante nel bando del Governo per la riqualificazione delle periferie cittadine. Questa area di sosta era utilizzato tutti i giorni da tantissimi viaggiatori, soprattutto pendolari, per lasciare l’automobile dalla mattina alla sera. Ad oggi, oltre la notizia inaspettata della chiusura, non si hanno informazioni precise da parte dell’amministrazione comunale sui  tempi previsti necessari ad ultimare l’intervento”.

“Con la nostra proposta presentata questa mattina” – dichiarano i due consiglieri – “abbiamo deciso di sollecitare un intervento di Sindaco e Giunta, che ancora non si sono pronunciati sul tema, al fine di attivarli per trovare una soluzione al problema dell’assenza di parcheggi nella zona della stazione Fontivegge, prevedendo, in caso non fosse sostenibile una gratuità degli stessi, un accordo e/o una convenzione con Trenitalia al fine di stabilire prezzi e tariffe convenienti ed accessibili ai viaggiatori che utilizzano il trasporto ferroviario partendo da Perugia. Nella zona della stazione ci sono una serie di parcheggi a pagamento, che però prevedono delle tariffe non sostenibili per coloro che necessitano di una fermata di lunga durata. La Regione sta investendo importanti risorse economiche sulla nostra città ed è necessario che il Comune faccia altrettanto per evitare di vanificare tutto questo impegno.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*