Aria di amministrative in Umbria, si guarda alle comunali del 2019

Elezioni e par condicio, le comunicazioni del Corecom dell'Umbria

Aria di amministrative in Umbria, si guarda alle comunali del 2019. Si respira già aria di amministrative in Umbria. I comuni in corsa si stanno preparando alle prossime elezioni del 2019, vanno al voto 64 città. Centrosinistra e centrodestra cominciano a selezionare i papabili candidati che dopo i risultati delle elezioni politiche potrebbero vedere un un ulteriore ribaltamento. La notizia è riportata oggi sul Messaggero dell’Umbria.

C’è chi è al secondo mandato e quindi è fuori, come Alfio Todini a Marsciano, Sergio Batino a Castiglione del Lago, Nando Mismetti, attuale il presidente della provincia di Perugia, oltre che sindaco a Foligno. E’ fine corsa per Donatella Tesei a Montefalco ora senatrice. Al secondo mandato anche Stefano Ansideri a Bastia, Marcello Nasini a Torgiano e Alfio Todini a Marsciano.

Ma c’è chi è ancora al primo mandato come Andrea Romizi a Perugia che potrebbe ricandidarsi. A Foligno nel centro sinistra si guarda all’assessore regionale alla Sanità Luca Barberini. A Bastia, il dopo Ansideri dovrebbe essere una sfida tra l’assessore uscente Paola Lungarotti e uno tra Erigo Pecci e Ramona Furiani per il centrosinistra. A Torgiano, il centrodestra fatica a trovare il successore di Marcello Nasini, mentre a Marsciano il successore di Todini potrebbe essere l’assessore Valentina Bonomi. A Gualdo Tadino, la candidata leghista Alessia Raponi, dovrà sfidare l’uscente Massimiliano Presciutti. A Gubbio nel Pd Andrea Smacchi ha buone carte da giocare.

Nella zona del Trasimeno vanno al voto dieci Comuni: a Castiglione del lago Matteo Burico al posto di Sergio Batino. Francesca Traica può essere per il centrodestra. A Tuoro Patrizia Cerimonia può correre per il secondo mandato, mentre il centrodestra guarda a Elena Minciaroni. A Mangione Giacomo Chiodini, mentre che qualche incertezza per la candidatura di Fausto Scricciolo a Città della Pieve.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*