Affissioni abusive, chi parla di legge ed ordine non rispetta le norme e non paga le multe

Da diverso tempo i movimenti di estrema destra come Casa Pound e Forza Nuova utilizzano le mura della nostra città per divulgare i loro messaggi

Affissioni abusive, chi parla di legge ed ordine non rispetta le norme e non paga le multe

Riceviamo dal Gruppo  PD Comune di Perugia
PERUGIA – Presentata questa una interrogazione da parte dei consiglieri Bori, Bistocchi e Miccioni sul contrasto alle affissioni abusive. “Da diverso tempo i movimenti di estrema destra come CasaPound e Forza Nuova utilizzano le mura della nostra città per divulgare i loro messaggi di odio razziale. Palazzi pubblici, condomini privati, cavalcavia, e gallerie sono alla mercé di questi gruppuscoli.

Negli ultimi giorni, come sempre più spesso accade in prossimità delle elezioni gli aderenti a questi movimenti utilizzano le plance messe a disposizione dal Comune a tutti i candidati e i partiti come loro personale bacheca occupando, arbitrariamente, tutti gli spazi.

Già nel 2015 avevamo sottolineato il problema delle affissioni abusive con una specifica interrogazione. Il Sindaco in risposta ci ha spiegato come nonostante fossero stati redatti svariati verbali contro Forza Nuova e CasaPound i due partiti non avessero provveduto a pagare nessuna delle multe. Ci sembra paradossale che chi propugna a gran voce il rispetto della legge e dell’ordine sia il primo a violare le elementari norme di convivenza civile e a non pagare le sanzioni che vengono elevate a norma di legge.

Con questa nuova interrogazione vogliamo spronare il Comune ad una azione rapida e capillare contro attacchinaggio ed affissioni abusive, affinché vengano rilevate tutte le infrazioni e vengano riscosse tutte le multe elevate.”

Commenta per primo

Rispondi