Pop Music: due giovanissime vincono il Contest dedicato a Warhol

 
Chiama o scrivi in redazione


Pop Music: due giovanissime vincono il Contest dedicato a Warhol. Al “Gherlinda”, domenica, premio ex aequo che vale un’incisione in uno studio di registrazione

Sono Valentina Cirlincione e Lisanne Giovannelli ad aver vinto, ex aequo, il Contest sulla Pop Art Music riservato a giovani cantanti, in omaggio alle iniziative che Perugia ha legato alla mostra dedicata ad Andy Warhol (in programa fino al 17 marzo presso il Centro espositivo “Galeazzo Alessi” di via Mazzini). L’evento, svoltosi domenica pomeriggio al Centro “Gherlinda”, ha decretato che le due ragazze potranno trascorrere quale premio per il successo un’intera giornata presso lo studio di registrazione “Alder” di Magione, in cui potranno realizzare un demo e avere riscontro di tutto il proprio talento grazie alla diponibilità di mezzi altamente professionali.

Numerose le curiosità emerse sulle due vincitrici. Valentina Cirlincione ha 14 anni, è una marscianese di San Biagio della Valle e frequenta la terza media. Il suo sogno da grande è quello di fare l’avvocatessa ma ha un buon futuro anche come cantante. Al concorso “Pop Art Music” ha presentato i brani “Dedicato” di Loredana Bertè e “Ho creduto a me” di Laura Pausini. Lisanne Giovannelli, invece, ha 21 anni ed è una studentessa di Logopedia. Canta vari generi musicali, dal lirico al moderno, sotto la guida di Diana Bertini presso la scuola “Accademia della voce” di Assisi. Al concorso ha cantato “Eppure sentire” di Elisa e “My heart will go on” di Celine Dion.

Foltissimo il pubblico che ha fatto da cornice al “Gherlinda” a una sfida canora (condotta da Francesco Conte) di altissimo livello, con dei veri e propri talenti che si sono simpaticamente sfidati a suon di note. Compito difficile, dunque, quello della giuria che era composta dai membri fondatori dell’Associazione “L’Estate di San Martino”, costola nata dalla storica band perugina di musica progressive per promuovere la cultura musicale. Alla fine è comunque emerso un verdetto che ha costretto l’assegnazione del premio ex aequo. Tutti i partecipanti meritano, però, di essere ricordati per la loro bravura, ma soprattutto per la passione che hanno dimostrato di avere per il canto. Eccoli: Anastasia Almo, Anna Bellini, Francesca Bellini, Matilde Manini, Anna Massettini, Federica Orsini, Matteo Pantò, Marcelina Ramiaczek e Sara Sebastiani.

Adesso il cartellone di “Andy Warhol …in the City” punta diritto a porre all’attenzione del pubblico altre due iniziative di rilievio. La prima è qulla di venerdì 1 marzo, che prevede la performance “Bahia Street Art and Dance” lungo tutto l’arco della giornata in piazza Birago a Perugia, organizzata dal Bahia City Store nel segno della musica, della street art e della street dance. L’altra riguarda la performance del writer perugino Alberto Moricciani che ha iniziato la realizzazione di un murales permanente sulla facciata della Ripartizione Didattica dell’Università degli Studi di Perugia (in via Tuderte, ex Fiat, n.d.r.) che raffigura la scritta “Andy Warhol”. L’opera, a colpi di bombolette spray, verrà completata nei prossimi giorni e presentata al pubblico con un’apposita cerimonia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*