Catiuscia Marini, presentazione del libro Cinque domande sull’Italia 🗓 🗺

Breaking News Eventi
Piazza del popolo, Todi Map

Catiuscia Marini, presentazione del libro Cinque domande sull’Italia

Catiuscia Marini – “Cinque domande sull’Italia”, si chiama così il libro di Paolo Pagliaro, giornalista bolzanese, che sarà presentato il 26 novembre alle 16 a Todi. A dissertare sul “dilemmi di un paese inquieto” (sottotitolo del libro edito da “Il Mulino“) sarà Catiuscia Marini, l’ex presidente della regione Umbria che è tuderte, sceglie il campo casalingo per tornare in pubblico in una iniziativa culturale. Una delle caratteristiche salienti della ex alcalde tuderte è anche quella di essere una accanita lettrice.

A moderare il dibattito tra lei e il giornalista de La7 sarà Benedetta Lazzeri. L’incontro culturale, che sarà preceduto dai saluti del sindaco della Città di Jacopone, Antonino Ruggiano, si terrà nella sala del consiglio comunale di Todi.

Cinque domande sull’Italia. i dilemmi di un paese inquieto – «Assemblando i pezzi del mio racconto, come raccogliendo in un album le istantanee scattate in questi anni, mi accorgo che ho a che fare con tante narrazioni contrastanti, ciascuna contenente uno scampolo di verità. E ho la conferma che i nostri umori e la nostra sorte sono nelle mani dell’informazione».

Dal 2008 ogni sera, nel programma Otto e Mezzo, Paolo Pagliaro seleziona e commenta in due minuti un fatto particolarmente rilevante o significativo della giornata. Una sorta di diario pubblico che si interroga sulle grandi e piccole trasformazioni che hanno riguardato l’economia, la comunicazione, le abitudini sociali, la demografia e l’ambiente nel nostro paese.

Siamo ricchi o siamo poveri? È vero che il lavoro ci sarebbe per tutti, se solo volessimo? Dove ci sta portando e come si arresta il declino demografico? Ambientalismo significa pale eoliche e pannelli solari, oppure nulla di tutto questo, se il prezzo è una modifica del paesaggio? E quanta parte della nostra vita si sta trasferendo online?

Domande che si prestano a innumerevoli esercizi ideologici e che costituiscono altrettanti aspetti controversi, ma essenziali, della nostra autoconsapevolezza di italiani.

 

1 Commento

  1. Purtroppo ci stiamo impoverendo. Il lavoro ci potrebbe essere per tutti, volendo. Il declino demografico si combatte dando un sostegno economico alle famiglie numerose e in particolare aiutando le donne a non dover abbandonare il lavoro. Ambientalismo, non significa pale eoliche e/o pannelli solari, in particolare quando deturpano il paeseggio/ambiente, come afferma Sgarbi. Una significativa parte della nostra vita si sta trasferendo online, purtroppo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*