Coldiretti Umbria, con caldo da “bollino rosso”, ok a frutta e verdura

Coldiretti Umbria, con caldo da “bollino rosso”, ok a frutta e verdura

Coldiretti Umbria, con caldo da “bollino rosso”, ok a frutta e verdura. Con l’arrivo negli ultimi giorni del grande caldo anche in Umbria, con Perugia segnalata tra le città italiane da “bollino rosso”, un soccorso può arrivare dal consumo di frutta e verdura fresche e di stagione. È quanto afferma la Coldiretti regionale, ricordando come l’attenzione all’alimentazione è particolarmente importante nei soggetti a rischio come gli anziani e i bambini e come una dieta corretta possa contribuire anche a favorire il riposo notturno.

Frutta e verdura, fonte di vitamine, sali minerali e liquidi preziosi, sono utili – sostiene Coldiretti – per mantenere l’organismo in efficienza e per combattere i radicali liberi prodotti come conseguenza dell’esposizione solare. Antiossidanti “naturali” sono infatti le vitamine A, C ed E che – sottolinea Coldiretti – sono contenute in abbondanza in frutta e verdura fresca. Questi vegetali – aggiunge Coldiretti – sono dunque alimenti che soddisfano molteplici esigenze del corpo: nutrono, dissetano, reintegrano i sali minerali persi con il sudore, riforniscono di vitamine, mantengono in efficienza l’apparato intestinale con il loro apporto di fibre e si oppongono all’azione dei radicali liberi prodotti nell’organismo dall’esposizione al sole.

Ma oltre alle note proprietà rilassanti, idratanti e dietetiche, della frutta e verdura è apprezzato – aggiunge Coldiretti – anche il contributo che possono dare nel garantire una tintarella della salute che rende “belli” dentro e fuori. Sul podio del “cibo che abbronza” secondo la speciale classifica stilata dalla Coldiretti salgono carote, radicchi e albicocche, ma sono d’aiuto anche insalate, cicoria, lattughe, meloni, peperoni, pomodori e angurie.

Verificare l’origine nazionale per essere sicuri della stagionalità, preferire le produzioni locali che non essendo soggette a lunghi tempi di trasporto garantiscono maggiore freschezza, privilegiare gli acquisti diretti dagli agricoltori, nei mercati e nei punti vendita specializzati anche della grande distribuzione dove è più facile individuare l’origine e la genuinità dei prodotti, sono alcuni consigli della Coldiretti per gli acquisti di frutta e verdura di qualità.

Commenta per primo

Rispondi