Pugno dopo partita a carte, dimesso 71enne colpito

 
Chiama o scrivi in redazione


Uomo punto da un calabrone Fratticciola Selvatica, è in prognosi riservata

Pugno dopo partita a carte, dimesso 71enne colpito

È stato dimesso dopo dieci giorni di ricovero nella struttura di neurochirurgia del Santa Maria della Misericordia l’uomo di 71 anni colpito con un pugno alla testa da un altro avventore di un bar di Città di Castello, dopo una partita a carte. I medici dell’ospedale Perugino, nel periodo in cui l’uomo è stato ricoverato, hanno effettuato verifiche strumentali e terapie per il riassorbimento dell’ematoma cerebrale e, come spiega la dottoressa Nunzia Cenci, ‘l’ultima Tac ha evidenziato il riassorbimento totale’ . Dopo un ulteriore periodo di ulteriore breve periodo di osservazione, come riferisce Mario Mariano, l’ufficio stampa dell’ospedale, il paziente è stato dimesso con obbligo di un periodo di riposo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*