Picchiati con sassi e spranga, due stranieri finiscono a processo

 
Chiama o scrivi in redazione


Picchiata e stuprata posto foto su Facebook, iniziato il processo

Picchiati con sassi e spranga, due stranieri finiscono a processo

Hanno tentato di sedare una lite e sono stati picchiati con sassi e spranga. Il tutto è accaduto in una discoteca dell’hinterland del capoluogo di Perugia, otto anni fa. Per qualche parola di troppo in pista, il gruppo dei litiganti si è spostato fuori. I due cercano di mettere pace tra un gruppo di amici e due macedoni. Sembrano esserci riusciti, ma quando voltano le spalle per rientrare e vengono aggrediti. La notizia è riportata dal Corriere dell’umbria di oggi.

© Protetto da Copyright DMCA

Due macedoni sono finiti imputati. L’accusa di lesioni si sostanzia con la relazione del medico legale Anna Maria Verdelli. E’ stata rinviata al 13 ottobre l’udienza per l’aggressione dei due perugini. Imputati sono due macedoni. Il perugino colpito con la sbarra allo zigomo destro ha riportato 70 giorni di prognosi, ha dovuto subire due operazioni maxillo facciali. Con l’inserimento di una placca in lega di titanio. Le parti civili sono rappresentate dall’avvocato Giuliano Bellucci. Nella prossima udienza verranno sentiti i testimoni e ci sarà la discussione.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*