Pezzo di legno si stacca da passerella stazione Terni, salvo bimbo, la rabbia del nonno

 
Chiama o scrivi in redazione


Pezzo di legno si stacca da passerella, salvo bimbo, la rabbia del nonno

Pezzo di legno si stacca da passerella stazione Terni, salvo bimbo, la rabbia del nonno Nonno e nipote stavano camminando sulla passerella di legno quando ad un certo punto un pezzo di legno, che compone il corrimano, poco stabile è caduto a terra ed è finito sul piede del nonno. La sua prontezza ha permesso di salvare il nipotino. Una storia per fortuna finita bene grazie all’istinto dell’uomo. La notizia è riportata oggi sul Messaggero Umbria. Il nonno per salvare il piccolo gli ha dato una spinta salvifica per allontanarlo, ma è caduto a terra. Ha cominciato a piangere così forte che è stato sentito dalla polizia ferroviaria.

Soccorsi entrambi – scrive il quotidiano – nonno e nipote, sono stati portati negli uffici della Polfer mentre uno dei poliziotti ha portato via anche il pezzo di ringhiera incriminato, un rettangolo di legno compatto, che era attaccato con due ganci a un’anima di metallo e incollato in tre punti.

E il nonno racconta la sua storia al Messaggero: «Ero andato a camminare sulla passerella di legno per far vedere i treni a mio nipote. Mentre giocavo con lui ho notato che alcuni pezzi della ringhiera erano girati e ho pensato che fossero staccati. Mio nipote è piccolo e ci si è infilato sotto per giocare. Quando ho visto che stava per avvicinarsi a un pezzo spostato, istintivamente l’ho allontanato ma il pezzo è caduto e mi ha colpito sul piede. Mi sento un miracolato, ma sono molto, molto arrabbiato. Mio nipote è stato solo sfiorato ma comunque è spaventatissimo perché per spostarlo l’ho dovuto strattonare».

La preoccupazione del nonno è tutta nei confronti del nipote e, anche se le cose sono andate, tutto sommato, a finire bene, la rabbia e la paura vanno ancora a mille, nonostante siano passate ventiquattro ore dall’accaduto. «Non è possibile che un bambino rischi la vita passeggiando su un ponte inaugurato poco più di un anno fa e per il quale la collettività ha pagato sei milioni di euro. Il pezzo che si è staccato è legno massiccio, il poliziotto che l’ha raccolto per portalo in ufficio, ha faticato a sollevarlo. Come sono stati fatti i lavori?».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*