Canoista in difficoltà sul Corno, incastrato sotto alberi, pastore dà allarme

chiamare i vigili del fuoco e una guida rafting con 20 anni di esperienza

incastrato sotto alberi, pastore dà allarme

Canoista in difficoltà sul Corno, incastrato sotto alberi, pastore dà allarme

Oggi, il pastore dell’agriturismo Le Due Querce località Cerreto di Spoleto mentre stava portando al pascolo il suo gregge, si è accorto che un canoista si stava incastrando sotto a molti alberi caduti a causa delle piene avvenute quest’ inverno nel fiume Corno.

Il pastore ha deciso di chiamare i vigili del fuoco e una guida rafting con 20 anni di esperienza del centro rafting Gaia. Dopo 15 minuti il turno B del distaccamento dei vigili del fuoco di Norcia , arrivati sul posto insieme alla Guida Rafting, si si sono accorti che il canoista era riuscito a disincastrarsi ma era rimasto lì.

Nonostante questo, però, il problema restava tale. Allo scopo di evitare che nei prossimi giorni si sarebbero potuti verificare eventi simili, i vigili del fuoco hanno deciso di togliere gli alberi caduti nel Corno e che avrebbero potuto creare “colino e o sifone”, così da risolvere definitivamente il problema. Operazione durata oltre 6 ore. Sono state effettuate tutte le manovre nel pieno rispetto della sicurezza e il letto del Corno è stato liberato.

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*