Bimbo di un anno gravissimo, la mamma indagata dalla Procura

Bimbo di un anno gravissimo, la mamma indagata dalla Procura

Bimbo di un anno gravissimo, la mamma indagata dalla Procura

La mamma del bambino di origini nigeriane, arrivato al Pronto soccorso dell’ospedale di Perugia in arresto cardio-circolatorio, è indagata dalla Procura Repubblica di Perugia. Il suo nome è iscritto nel registro delle notizie di reato. La Procura della Repubblica ipotizza a carico della giovane donna i reati di maltrattamenti e lesioni aggravate. Lo riporta oggi la Nazione Umbria, in un articolo a firma di Luca Fiorucci.

Il piccolo di un anno, tuttora in gravissime condizioni, è ricoverato in terapia intensiva nell’ospedale di Meyer di Firenze. Il professor Mauro Bacci, incaricato dal pm Mara Pucci, avvierà degli esami sul piccolo necessari a chiarire quanto accaduto. Gli esami dovranno fare chiarezza sulle ragioni per le quali il bimbo è arrivato in arresto cardiocircolatorio e per la presenza di una frattura rinvenuta dai medici.

Il piccolo era arrivato in ospedale domenica 15 maggio. Era stato portato in auto da un uomo che, avvolto in una coperta bagnata in un grave stato di ipotermia, lo aveva affidato ai medici. Secondo quanto raccontato dalla madre agli investigatori, il piccolo stava per soffocare a causa di un pezzo di biscotto che gli era andato di traverso.

La madre era riuscita a togliere il boccone, ma il piccolo non si riprendeva. Per questo, aveva raccontato ancora, aveva provato a gettargli dell’acqua addosso. Il piccolo, al suo arrivo in ospedale, era stato prima stabilizzato poi in elicottero portato al Meyer. Il racconto della madre non convince gli inquirenti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*