Bimba trovata morta in piscina, autopsia conferma annegamento

 
Chiama o scrivi in redazione


Bimba trovata morta in piscina, autopsia conferma annegamento

Bimba trovata morta in piscina, autopsia conferma annegamento

L’autopsia ha confermato l’annegamento e il tentativo di salvataggio dei cani Labrador che erano con lei e che avrebbero tentato di salvarla una volta caduta nella piscina. Nessun segno di violenza sul corpicino della piccola Greta, la bimba di tre anni morta nella piscina di un ex agriturismo a Capodacqua di Foligno.

Gli animali al momento dell’intervento dei soccorritori sono stati trovati bagnati e sul bordo della piscina. Resta da chiarire come sia potuto accadere che la piccola Greta sia finita in acqua. Da chiarire anche quale percorso possa aver seguito la bimba prima di giungere all’agriturismo.

Un tragedia che ha colpito tutti. Gli inquirenti sono impegnati a ricostruire quanto accaduto alla piccola Greta. Il primo dubbio è il percorso che la bimba ha fatto per arrivare alla piscina. Strada fatta dopo aver lasciato la sua abitazione di Poggiarello, nella zona tra Capodacqua e Pontecentesimo. La piscina dista oltre un km e mezzo in linea d’aria. Una ipotesi al vaglio è che la bimba stesse giocando nel cortile di casa con i cani, che in qualche modo abbia aperto un cancello a quel punto i cani potrebbero essere usciti e lei li avrebbe semplicemente seguiti.

I carabinieri, coordinati sul posto dal comandante, il maggiore Alessandro Pericoli Ridolfini, hanno di nuovo effettuato dei sopralluoghi sul posto per cercare eventuali tracce. Si vuole comprendere dove esattamente bimba e cani siano passati. La piccola potrebbe aver fatto tutto quel cammino a piedi seguendo i suoi cani.

Sulla tragedia ha aperto un fascicolo la Procura della Repubblica di Spoleto (pm Elisa Iacone) e l’ipotesi al momento seguita è quella del tragico incidente. Le indagini sono tese anche ad appurare la sussistenza di eventuali responsabilità.

L’allarme è scattato martedì 12 maggio intorno alle 13.30. Da quell’ora si sono perse le tracce della bimba che stava giocando con i suoi cani, un meticcio di piccola taglia e due labrador. Greta è stata individuata dall’elicottero dei carabinieri in una piscina interna ad una villa non abitata da anni e che un tempo è stata anche agriturismo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*