Bettona, truffe e aspirapolveri, richiedevano finanziamenti per conto di ignari clienti

Coronavirus, gli sciacalli del tampone a domicilio colpiscono ancora

Bettona, truffe e aspirapolveri, richiedevano finanziamenti per conto di ignari clienti

Dopo mesi di complesse indagini, che hanno permesso di ricostruire ed analizzare più di un anno di movimenti finanziari, i Carabinieri di Bettona hanno denunciato una coppia di Foligno, titolari di una rivendita di noti elettrodomestici in Bastia Umbra.

I due infatti, approfittando della disponibilità di copie di documenti di alcuni loro ignari clienti, detenute in ragione di precedenti richieste di finanziamento, richiedevano a loro nome finanziamenti, per poi, ovviamente, guardarsi bene dal pagarne le rate, incassando però l’intero finanziamento.

L’indagine è scaturita dalla denuncia di un cittadino di Bettona che, vedendosi richiedere del denaro da una nota società finanziaria, si è rivolto ai Carabinieri in cerca di aiuto, riuscendo così a dimostrare la propria estraneità alla vicenda. Sono in corso ulteriori accertamenti al fine di individuare altre ignare vittime della coppia.

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*