Auto sospette in zona, cittadini con chat monitorano i movimenti dei ladri

 
Chiama o scrivi in redazione


Auto sospette in zona, cittadini con chat monitorano i movimenti dei ladri

Auto sospette in zona, cittadini con chat monitorano i movimenti dei ladri WhatsApp è diventato la salvezza delle famiglie. Tramite le chat dai cellulari riescono a monitorare i movimenti dei ladri e dei mezzi che usano per spostarsi. Seguendo le orme di Attenti al ladro e Uniti per la sicurezza, molte famiglie si adoperano giornalmente a segnalare ciò che avviene nei quartieri dove vivono e alcune volte riescono a far fuggire i ladri, facendo arrivare sul posto le forze dell’ordine. A creare allarme in questi giorni è una Mercedes grigia.

L’auto viene segnalata nella zona tra San Fortunato e delle Collina e Boneggio. I cittadini si sentono ad ogni momento della giornata, quando sono fuori casa per lavoro, ma soprattutto la notte. Raccontato dei vari furti subiti, segnalando i posti e le vie delle abitazioni prese di mira.

L’Audi sospetta che ha speronato la volante della polizia a San Martino in Campo era stata già tante volte segnalata tramite chat dai residenti. Chi ha scritto ha detto di averla vista anche a Petrignano d’Assisi. Sì perché il territorio ad essere colpito non è solo il Perugino con le sue periferie. I ladri hanno visitato diverse abitazioni anche nell’Assisano e Bastiolo, di recente a Bastiola l’abitazione di una ex assessore comunale.

I ladri, in questo caso erano entrati al primo piano dell’abitazione alle 21 sera di sera, mentre al pian terreno i proprietari guardavano la tv. Stesaa cosa anche per la Bmw di sabato notte a San Nicolò di celle. La zona è sempre quella della direttrice della E45.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*