Auto “bidoni” vendute anche in Umbria, arresti con operazione “Chilometri zero”

Auto “bidoni” vendute anche in Umbria, arresti con operazione “Chilometri zero”

Undici veicoli sono stati venduti anche in Umbria, così con in diverse altre città. Tra gennaio 2017 e aprile scorso un gruppo criminale con base ad Ancona è riuscito a vendere in 13 regioni italiane 130 auto con revisione ”appena fatta” alle quali era stato invece ridotto il chilometraggio, anche fino a 200mila km, grazie a una sofisticata attrezzatura.

Auto apparentemente in condizioni e a prezzi buoni erano in realtà ”bidoni”. Le auto con i contachilometri modificati sono state vendute in particolare nelle Marche (71) e in Abruzzo (12) ma anche in Umbria (11), Emilia Romagna (11), Molise (9), Lazio (9), Toscana (8), Puglia (5), Veneto (3), Lombardia (3), Piemonte, Sardegna e Liguria (1).

L’attività è stata stroncata con l’operazione “Chilometri zero” dai carabinieri di Ancona che hanno arrestato, per ora, due (ad Ancona e nel Vicentino) di cinque persone destinatarie di un ordine di custodia cautelare in carcere accusate a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata a truffa e frode in commercio. In manette pure due donne di origine romena; altri tre indagati sono ricercati.

Commenta per primo

Rispondi