Arrestato aggressore chef di Corso Garibaldi, questa volta portato in carcere

Spaccio in corso Garibaldi, PD di Perugia solidarietà a don Ferdinando Sulpizi

Arrestato aggressore chef di Corso Garibaldi, questa volta portato in carcere In meno di 6 mesi aveva aggredito per ben due volte Michele Radicchia, un ristoratore di corso Garibaldi che difende la via dagli spacciatori. L’ultima volta è stata la scorsa settimana e il 33enne straniero è stato fermato dagli agenti della squadra mobile della questura di Perugia che lo hanno portato in carcere, con fermo convalidato. Dopo la prima aggressione avvenuta l’estate scorsa il magrebino era stato rintracciato e portato in un centro di permanenza per poi essere espulso. Così però non è stato e il 33enne è ritornato a spacciare nuovamente in corso Garibaldi fino all’attuale fermo.

L’arrestato avrebbe minacciato più volte lo chef Radicchia nel corso dell’estate, l’ultima volta lo ha colpito con calci e pugni dopo averlo sbattuto al muro e avergli strappato la catenina d’oro dal collo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*