90 kg di hashish, valore 1 milione di euro, 2 arresti, operazione della Polstrada 🔴

 
Chiama o scrivi in redazione


90 kg di hashish, valore 1 milione di euro, 2 arresti, operazione della Polstrada

90 kg di hashish, valore 1 milione di euro, 2 arresti, operazione della Polstrada

Ieri, nell’ambito dei servizi di vigilanza stradale intensificati e predisposti dal dirigente della sezione polizia stradale di Terni,  vice questore dott.ssa Luciana Giorgi, secondo le direttive del capo della polizia e del servizio polizia stradale per garantire la massima sicurezza durante l’esodo estivo e contrastare ogni eventuale attivita’ illecita sulle arterie piu’ importanti della rete stradale, gli uomini della sottosezione polizia stradale di Orvieto, coordinati dal comandante Stefano Spagnoli, hanno portato a termine una brillante operazione di polizia giudiziaria che ha consentito di arrestare 2 uomini italiani, pluripregiudicati, responsabili di detenzione e trasporto a fini di spaccio di un ingente quantitativo di sostanza stupefacente.



  • i fatti

Verso le ore 16,30, una pattuglia della polizia stradale di Orvieto, nei pressi dell’area di servizio “fabro ovest”, sull’A/1, in direzione Roma, unitamente ad un equipaggio “civetta” dello stesso reparto, hanno visto transitare una Porsche Macan., con a bordo 2 giovani uomini, il cui conducente, alla vista della polizia, ha rallentato la marcia assumendo un  atteggiamento di apparente stato di tranquillita’. Azioni che non sfuggivano all’occhio degli agenti che hanno deciso di sottoporre a controllo i due uomini.

  • le pattuglie schierate

Gli agenti hanno richiesto l’aiuto di altre pattuglie per procedere al fermo della Porsche Macan e intimare l’alt al conducente del veicolo. Scesi dal mezzo hanno manifestato un certo nervosismo. E, alla richiesta di documenti, uno di loro riferiva di non averli con sé, mentre l’altro mostrava una carta d’identita’ non integra.

  • I poliziotti scoprono la droga

Dall’interno del veicolo, intanto, usciva un odore che i poliziotti hanno capito proveniva da sostanza stupefacente. Al conducente è stato chiesto di aprire il bagagliaio cui provvedeva l’odore, l’uomo ha esitato, ma poi ha dovuto cedere. Non appena aperto sono stati trovati 4 borsoni in tela che occupavano l’intero vano e al cui interno erano contenuti centinaia di panetti avvolti da cellophane contenenti una sostanza di colore marrone che successivamente è risultata essere hashish di ottima qualita’.

  • L’arresto dei due corrieri

immediatamente i due soggetti, C.L. del 1983 e D.T.M. del 1984, entrambi romani, sono stati arrestati dagli uomini della polizia stradale di Orvieto.

  • 90 chilogrammi di hashish – valore un milione di euro

La sostanza stupefacente rinvenuta è risultata poi essere hashish divisa in 900 panetti e per un peso di circa 90 chilogrammi. Panetti di circa un etto ciascuno per un valore di circa 1 milione di euro. L’hashish rinvenuto e l’autovettura venivano sottoposti alla misura del sequestro mentre gli arrestati sono stati associati alla casa circondariale di Terni a disposizione del sostituto procuratore della repubblica presso il tribunale Giulia Bisello.

  • Le perquisizioni a Primavalle di Roma

la polizia stradale di Orvieto, in collaborazione con il compartimento polizia stradale Lazio – Umbria e con il commissariato DI “Primavalle” di Roma ha eseguito, presso le abitazioni degli arrestati, anche delle perquisizioni domiciliari su cui sono in atto ulteriori accertamenti. L’attivita’ di polizia giudiziaria portata a termine dalla polizia stradale di Orvieto, non nuova a queste brillanti operazioni, ha sicuramente inferto un duro colpo al mercato della droga sul territorio laziale dove questa era verosimilmente destinata.


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*