Santa Maria degli Angeli, eletto l’Esperto del gusto al centro ‘Le Cave’

esperto del gusto, le cave, assisi, superstore conad

Gara culinaria con prodotti regionali del marchio ‘Sapori e dintorni’ ma anche locali – La VI E dell’Alberghiero di Assisi si aggiudica contest ideato dal Superstore Conad

(umbriajournal by Avi News) – ASSISI Fumi e profumi insoliti si sono registrati giovedì 17, venerdì 18 e sabato 19 novembre nella galleria del centro commerciale ‘Le Cave’ di Santa Maria degli Angeli. Nessun allarme, però, perché gli artefici sono stati gli allievi dell’istituto Alberghiero di Assisi impegnati nel contest l’‘Esperto del gusto’, gara di cucina ideata e ospitata dal Superstore Conad all’interno della struttura di PAC 2000A Conad. La competizione ha visto sfidarsi un centinaio di studenti tra i sedici e i diciassette anni delle classi quarte di cucina (sezioni D, E, F) e sala (sezione A), e quinte, anch’esse, di cucina (sezioni A, C, F) e sala (sezione B).

Quarantacinque i minuti a disposizione delle sei squadre (tre formate dai ragazzi delle quarte e tre da quelli delle quinte) per preparare i piatti da presentare alla giuria.

Vincitore, il team della IV E composto da Filippo Bibi (capitano), Cecilia Lalli, Patrik Vignaroli, Enea Lauretani, Pietro Giovagnoli, Emanuele Amato e Andrea Elena Banchea. Per loro le medaglie e per tutti gli attestati di partecipazione. Il premio più consistente, però, è andato alla scuola, che ha ricevuto pentole e accessori per cucina utili alla formazione dei suoi stessi alunni.

“L’iniziativa – ha spiegato Pietro Moretti, direttore del superstore – fa seguito a un protocollo d’intesa stipulato tra l’istituto di Assisi e il nostro punto vendita teso a dare la possibilità ai ragazzi di confrontarsi con la quotidianità della realtà produttiva locale. Abbiamo pensato allo formula della showcooking, sulla falsariga di Masterchef, per coinvolgerli maggiormente, fornendo loro soprattutto prodotti italiani regionali a marchio Sapori e dintorni Conad e, dove possibile, a chilometro zero, per valorizzare i produttori locali. Cerchiamo di applicare ogni giorno il nostro slogan ‘Persone oltre le cose’”.

Gli chef e maitre del futuro “Questi ragazzi – ha dichiarato Patrizia Proietti, insegnate della IV F – rappresentano gli chef e i maitre del futuro. Sono stati bravissimi perché hanno dato dimostrazione delle conoscenze e competenze acquisite e, con un’attrezzatura base e un paniere a sorpresa fatto di ingredienti semplici e di qualità, sono riusciti a creare piatti gustosi”.

Piatti abbinati a vini umbri e marchigiani che hanno convinto i giurati, tra cui Rossella Bacoccoli, responsabile Conad Gespac gastronomia e cucine regione Umbria. “Sono giovani in gamba – ha commentato Bacoccoli –. Sono riusciti anche a superare piccole difficoltà che gli si sono presentate in cucina senza perdere il controllo. Sono felice di poter assistere a queste dimostrazioni di bravura anche perché tra di loro potrebbero esserci i futuri responsabili del reparto gastronomia, macelleria o pescheria. La grande distribuzione, infatti, si sta sempre più interessando al settore dei ‘piatti pronti’, molto apprezzati da chi lavora e ha poco tempo per cucinare. Non facciamo solo le classiche lasagne, polli arrosto o patate al forno ma proponiamo piatti sempre più ricercati e presentati anche in un certo modo, perché anche l’occhio vuole la sua parte”.

Rossana Furfaro

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*