Emergenza Afghanistan, altre 4 famiglie in arrivo in provincia di Perugia

Afghanistan: C130 decollato da Kabul con a bordo 99 passeggeri

Emergenza Afghanistan, altre 4 famiglie in arrivo in provincia di Perugia

Dopo l’arrivo nella giornata di ieri della prima famiglia di profughi afghani nel comune di Spello, nelle prossime ore altri 4 nuclei familiari verranno accolti nella provincia di Perugia ed uno in quella di Temi. Le quattro famiglie destinate alla provincia di Perugia saranno accolte in strutture alloggiative autonome, di cui 3 (ciascuna formata da 4 persone) nel Comune di Corciano a cura dell’Associazione Arcisolidarietà Ora d’Aria e l’altra (5 persone) nel Comune di Foligno a cura dell’associazione Arca del Mediterraneo (Caritas di Foligno).

“A tutti gli Enti gestori – scrive in una nota la Prefettura di Perugia – che alimentano la rete dei centri di accoglienza straordinaria (c.d. CAS) attiva sul territorio provinciale e che ancora una volta si sono adoperati in ogni modo per reperire in tempi strettissimi le risorse alloggiative più idonee per dare adeguata accoglienza alle famiglie afghane (Arcisolidarietà Ora d’Aria, Arca del Mediterraneo-Caritas di Foligno, A.V.E. – Associazione di Volontariato Ecclesiale, Diocesi di Perugia-Città della Pieve, L’Aurora e Perusia), così come alla Regione Umbria, all’ANCI Umbria ed a tutti i Comuni della provincia di Perugia, all’Università degli Studi ed all’Università per Stranieri di Perugia, alle Organizzazioni sindacali CGIL/CISL/UIL ed all’insieme di Associazioni ed Enti del terzo settore che hanno assicurato pronta disponibilità a concorrere alla realizzazione degli interventi di sostegno che si renderanno necessari per corrispondere nel modo migliore ai bisogni dei nuovi richiedenti asilo, va la gratitudine e la riconoscenza di questa Prefettura”.

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*