Walter Verini, commissario Pd Umbria, potrebbe essere il sottosegretario con delega all’editoria

La piccola editoria

 
Chiama o scrivi in redazione


Iniziative PD in Umbria, Verini: "Congresso di idee, non votificio"

Walter Verini, commissario Pd Umbria, potrebbe essere il sottosegretario con delega all’editoria

Non è una novità, a meno che non arrivino inversioni di tendenza nelle ultime ore, che la regione Umbria sia rimasta male e a bocca asciutta nell’assegnazione delle poltrone di ministro. Chi si aspettava la “verde terra” pd? Beh, poco poco, Anna Ascani – renziana della “prima ora” – o, quanto meno, l’attuale commissario del Partito democratico per l’Umbria, Walter Verini. Per altro su Anna Ascani aveva detto “niet” Il Fatto Quotidiano di Marco Travaglio.

Ed è proprio del veltronainano parla il Corriere della Sera in un piccolo box pubblicato proprio oggi (cartaceo ndr).

«Il pd – c’è scritto – vuole una presenza autorevole a palazzo Chidi e il premier Giuseppe Conte sta pensando di assegnare a un dem la delega all’editoria. Il nome più accreditato è quello di Walter Verini. Per il Nazareno il deputato giornalista umbro, che gode di stima trasversale, ha il profilo giusto per pacificare i rapporti tra la politica e stampa dopo la burrascosa fare del sottosegretario uscente, Vito Crimi del Movimento 5 STelle».

E Dio solo sa quanto ci sarebbe bisogno di una mente illuminata per dare un impulso a leggi e normative che, una volta per tutte, diano una spinta non ai “soliti potenti e ben foraggiati” dell’editoria. Una spinta che non si appoggiata solo sulle Regione che, si sa, hanno pochissima forza e scarsa volontà di aiutare la piccola editoria della nazione.

La piccola editoria, e ci prefiggiamo – a prescindete dalla nomina – di parlarne con il “collega” Verini proprio per capire se ha una “ricetta” sta letteralmente in “agonia”.

Vedremo!

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*