UMBRIA: PDL, VERTENZA TNT: “VICINANZA AI LAVORATORI DI TERNI E DI PERUGIA

tnt_lapresse_258(umbriajournal.com) PERUGIA – “Vicinanza ai lavoratori della Tnt di Terni e di Perugia che rischiano di perdere il posto di lavoro a causa di una folle e unilaterale decisione del gruppo, che rischia di far sparire la sede ternana e alcune professionalità di quella perugina”. La esprimono, a nome del gruppo Pdl in Consiglio regionale, il presidente Raffaele Nevi e il consigliere Massimo Monni, che hanno partecipato questa mattina al picchetto sotto Palazzo Donini. “Non possiamo – evidenziano Nevi e Monni – assistere passivamente a tutto ciò.

La Regione deve sbattere i pugni sul tavolo del ministro e pretendere che prenda in mano direttamente i problemi che, come in questo caso, sono di livello nazionale ed europeo. Se non lo farà – aggiungono i consiglieri di centrodestra – si renderà compartecipe del crollo che, particolarmente a Terni, riguarda l’industria manifatturiera e dei servizi. Non faremo sconti alla Giunta Marini, se dovessimo capire che invece di aggredire i problemi in modo dinamico si trincera dietro lettere di circostanza o interventi politicamente corretti che non farebbero cogliere al Governo la drammaticità della situazione che sta vivendo il mondo del lavoro in Umbria”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*