Bartolini, scuole accessibili a disabili, secca replica di Marco Squarta, FdI

Bartolini, scuole accessibili a disabili, secca replica di Marco Squarta, FdI

Bartolini, scuole accessibili a disabili, secca replica di Marco Squarta, FdI

Querelle tra Antonio Bartolini e Marco Squarta

«Un’altra fake news di Marco Squarta. Non è possibile accettare comunicati mistificatori, una vera fake news, come quello sull’accessibilità delle scuole per i disabili. E’ quanto dichiara l’assessore regionale Antonio Bartolini,in risposta al comunicato di Marco Squarta. Dal rapporto Istat pubblicato il 9 gennaio – dice l’assessore – risulta in particolare che negli ultimi quattro anni, corrispondenti grosso modo al periodo del mio assessorato per l’edilizia scolastica, le scuole umbre prive di barriere fisiche per alunni disabili sono più che raddoppiate (ripeto più che raddoppiate).

Per ciò che riguarda le barriere fisiche, sono il 37,8 per cento le scuole umbre “accessibili” (più della media nazionale del 31,5), il 52 per cento sono “inaccessibili” (anche qui oltre il dato nazionale del 49,6): in particolare siamo la settima regione (sopra Toscana, Marche, Veneto. Liguria)»

E infine conclude: «In quanto a barriere senso-percettive sono accessibili il 23 per cento degli edifici (dietro dsolo alla provincia di Bolzano e all’Emilia Romagna): quindi al terzo posto in tutta Italia».

Gli fa eco la presidente della regione, Catiuscia Marini: «Siamo la Regione che più ha investito, anche risorse proprie, per edilizia scolastica supportando Comuni e Province».

Riceviamo, però, immediata replica dal consigliere di Fratelli d’Italia, Marco Squarta in merito alle dichiarazione dell’assessore, Antonio Bartolini.

“I dati da noi pubblicati – è riportato in una note – relativi all’inaccessibilità delle scuole umbre per i disabili, ci sono stati forniti, su nostra richiesta, dall’Istat. Non si tratta di fake news, affermando ciò l’assessore Antonio Bartolini dimostra ancora una volta di non conoscere ciò che avviene in casa sua”.


Il rapporto Istat in cui è evidente la posizione dell’Umbria tra le migliori regioni

Commenta per primo

Rispondi