Caccia, Mancini, Lega risponde alle accuse di Bettarelli PD

 
Chiama o scrivi in redazione


Danneggiamento tensostrutture a Castelluccio, Mancini risponde a Bianconi

Caccia, Mancini, Lega risponde alle accuse di Bettarelli PD

“Nonostante non stupisca l’arringa del consigliere del PD Michele Bettarelli a difesa dei vertici degli ATC 1 e 3, evidente retaggio del passato, il suo intervento di accorata difesa nei confronti della dirigenza degli Ambiti territoriali di caccia è l’ennesimo schiaffo della sinistra al mondo venatorio”. Lo afferma il consigliere Valerio Mancini (Lega – responsabile Dipartimento Caccia Lega Umbria).

“L’approvazione del bilancio dell’ATC 1 è arrivata con evidente ritardo – ricorda Mancini – per l’assenza dei delegati delle associazioni venatorie e il bilancio dell’ATC 3 non è ancora stato approvato per la stessa motivazione. Quanto sta accadendo evidenzia una difficoltà gestionale alla quale le istituzioni hanno il dovere di non soprassedere oltre. Come Lega abbiamo a più riprese manifestato all’assessorato di competenza la necessità di provvedere quanto prima alla sostituzione dei vertici degli ATC 1 e 3 – sottolinea Mancini – e lo abbiamo fatto a seguito di innumerevoli segnalazioni di mala gestio pervenute dal mondo venatorio. La prassi di riservare poltrone a uomini di partito appartiene ad un passato che gli umbri meritano di dimenticare.

Sin dall’inizio di questa legislatura – rimarca il consigliere della Lega – abbiamo manifestato la nostra volontà, come ci hanno chiesto gli umbri, di segnare un cambiamento netto, che ancora comunque appare ai cittadini fin troppo timido rispetto alla necessità. Non abbiamo mai fatto mistero dell’assoluta urgenza di rivedere i quadri dirigenziali in tutti gli ambiti. L’esternazione del consigliere Bettarelli – sottolinea Valerio Mancini – è il classico esempio di ‘soccorso rosso’ all’immobilismo del passato. A differenza di quanto accadeva prima, noi non abbiamo alcun interesse a piazzare uomini di partito nei posti dirigenziali – prosegue Mancini – per noi l’unico obiettivo è quello di garantire agli umbri una macchina amministrativa che funzioni.

E l’unico mezzo per far sì che questo avvenga, è premiare il merito a discapito dei soliti amici degli amici. Bene il plauso del consigliere Bettarelli all’assessore Morroni dopo che sono stati stanziati ulteriori fondi per la copertura integrale dei danni da fauna selvatica all’agricoltura, anche se fa sorridere il maldestro tentativo del consigliere di prendersi il merito dell’azione della Giunta. È avvilente, oltre che offensivo, constatare – conclude Mancini – che Bettarelli abbia così scarsa considerazione dell’intelligenza degli umbri, che, a differenza di quanto lui pensi, sono ben consapevoli che se c’è qualcuno che promuove fatti concreti in loro tutela, di certo non è il PD”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*