Anas, lavori su E45 a Todi e su strada statale 3 “Via Flaminia” a Spoleto


Scrivi in redazione

Anas, lavori su E45 a Todi e su strada statale 3 “Via Flaminia” a Spoleto

Anas, lavori su E45 a Todi e su strada statale 3 “Via Flaminia” a Spoleto

Sulla strada statale 3 “Via Flaminia” saranno avviati a partire da lunedì prossimo, 24 febbraio, i lavori di ammodernamento dell’impianto di illuminazione della galleria “Spoleto” (km 125) in provincia di Perugia. Gli interventi riguardano, in particolare, il rifacimento dell’impianto e la sostituzione dei corpi luminosi con lampade led. Per consentire lo svolgimento dei lavori il transito sarà consentito a senso unico alternato regolato da semaforo fino al completamento dell’intervento, previsto entro venerdì 17 aprile.

Dopo la sospensione per il periodo invernale, riprendono gradualmente i lavori di risanamento profondo della pavimentazione sulla strada statale 3bis “Tiberina” (E45) nell’ambito del piano di riqualificazione dell’itinerario E45-E55 Orte-Mestre, avviato da Anas a partire dal 2016 per un investimento complessivo di 1,6 miliardi di euro di cui 600 milioni nel tratto umbro da Orte a San Giustino.

A partire da lunedì prossimo, 24 febbraio, saranno avviati i lavori di risanamento di un tratto nel comune di Todi (dal km 33,600 al km 32,400), che si aggiunge ai tratti già risanati lo scorso anno.

Per consentire l’avanzamento dei lavori il transito sarà regolato a doppio senso di marcia sulla carreggiata libera in corrispondenza del cantiere, mentre lo svincolo di Todi/San Damiano sarà provvisoriamente chiuso in ingresso e in uscita per chi viaggia in direzione Roma. In alternativa sarà possibile utilizzare lo svincolo precedente “Todi/Orvieto”.

Il completamento di questa fase è previsto entro la fine del mese di aprile. I lavori consistono nella completa rimozione della vecchia pavimentazione, nel consolidamento degli strati profondi e nel rifacimento ex novo della sovrastruttura stradale, compresa la sistemazione idraulica della piattaforma e il rifacimento della segnaletica orizzontale.

L’entità consistente degli investimenti previsti e dei lavori da eseguire, senza alcun precedente rispetto al passato, ha già garantito e garantirà ulteriormente un sensibile miglioramento del livello di servizio e delle condizioni di sicurezza dell’infrastruttura, rendendo necessario un calendario di cantieri molto denso per realizzare gli interventi in tempi accettabili. Per contenere i disagi al traffico i singoli cantieri vengono comunque avviati in modo scaglionato e graduale secondo un piano pluriennale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*