Nuovi posti letto grazie all’ospedale da campo, ecco come sarà 📸 FOTO

 
Chiama o scrivi in redazione


Covid in Umbria, dati in lieve miglioramento, pochi ricoveri, ma ancora morti, la mappa dei comuni

Nuovi posti letto grazie all’ospedale da campo, ecco come sarà

34 posti Covid e tre sub-intensive che daranno spazio al Santa Maria della Misericordia. Il primo paziente covid-19 paucisintomatico è stato trasferito ieri pomeriggio all’interno dell’ospedale da campo dell’Esercito. Struttura che è stata montata a tempo di record dal Reparto sanità «Napoli», davanti all’ospedale Santa Maria.

Il primo paziente ha fatto il segno di ok scendendo dall’ambulanza e salutando i giornalisti che lo riprendevano. La presidente Donatella Tesei – con il consulente Guido Bertolaso – e il commissario straordinario Marcello Giannico poco prima ha inaugurato la struttura.

L’ospedale da campo dell’Esercito offre prestazioni di tipo clinico – assistenziale nei confronti di pazienti con infezione da Covid-19. L’attività assistenziale sarà assicurata da medici, farmacista, infermieri, Operatori Logistico Sanitari (Ols) e da Operatori Socio Sanitari militari in stretto coordinamento con l’Azienda Ospedaliera di Perugia.

Intanto all’ospedale di Terni sono iniziati i lavori per allestire la tenda-ospedale a pressione negativa della Croce rossa italiana che potrà accogliere tra 20 e 24 posti per malati Covid.

“Conosco bene le doti dell’Esercito Italiano, che sta dimostrando anche in questa occasione. Ringrazio il loro intervento che ci permette di avere un ospedale da campo, importante tassello del più ampio piano di salvaguardia che stiamo mettendo in pratica e che ci permette di dare risposte ai cittadini in questa complessa e delicata fase della pandemia”. Lo ha affermato la Presidente della Regione, Donatella Tesei.


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*