Meningite all’ospedale di Terni, migliora la trentenne colpita

 
Chiama o scrivi in redazione


Un milione di euro dalla Carit per l’ospedale Santa Maria di Terni

Meningite all’ospedale di Terni, migliora la trentenne colpita
TERNI – Nuovo caso di meningite all’ospedale di Terni dove, nella notte tra mercoledì 9 e giovedì 10 maggio, è stata ricoverata una donna di 31 anni di Terni che presentava una sintomatologia riconducibile a meningite, tra cui febbre molto alta, disorientamento e confusione mentale. E infatti, i primi esami ematici e batteriologici immediatamente effettuati hanno subito confermato una meningite batterica da meningococco (neisseria meningitidis).

LEGGI ANCHE: Sta bene la bimba colpita a Terni

La giovane donna è stata quindi messa in isolamento nella clinica di Malattie infettive e tempestivamente sottoposta a terapia antibiotica e i medici dell’ospedale hanno iniziato la somministrazione della profilassi antibiotica ai familiari e ai contatti stretti, mentre veniva contestualmente data notifica del caso al servizio territoriale di Igiene e sanità pubblica della USL Umbria 2 per  la profilassi antibiotica agli altri presunti contatti.

La donna è in prognosi riservata, in condizioni definite dai sanitari ancora gravi ma in via di miglioramento clinico, grazie al trattamento antibiotico iniziato immediatamente dopo i prelievi ematici e liquorali: è tornata lucida e la febbre sta scendendo. Il ceppo batterico che l’ha colpita è ancora in corso di tipizzazione ma il test rapido già eseguito all’ospedale di Terni indica che si tratta verosimilmente di meningococco di tipo “B”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*