Giacche motociclisti rubate a Perugia, Laurenzi, Umbria Jazz? Gentiluomo!

 
Chiama o scrivi in redazione


Giacche motociclisti rubate a Perugia, Laurenzi, Umbria Jazz? Gentiluomo!

dal Profilo FB di Simona Turani
Abbiamo avuto una piccola disavventura in quel di Perugia. Davvero un peccato in una cittadina così carina e piena di belle persone. Mi rivolgo ai miei amici, tutti, e alle molte persone perbene di Perugia e provincia, ed anche ai tanti motociclisti, conosciuti e no, per divulgare quanto più possibile questo post. Il giorno 18/ 09/2020 in viale dell’indipendenza a Perugia proprio di fronte ai giardinetti Carducci, tra le ore 14 e le ore 15.30, ci sono state sottratte le giacche da moto.

Si tratta di due giacche di poco, pochissimo valore, la mia in particolare è una giacca da donna in cordura nera con inserti giallo fluo di marca X-pro, valore commerciale di tre anni fa circa 100 euro. Ma questa NON è la giacca che vorremmo recuperare…capirete bene che un motociclista serio non la acquisterebbe mai perché ecco questa giacca ha tutte quelle scomodità che un Motociclista vero avrebbe notato prima dell’acquisto e soprattutto perché dopo tre anni il suo valore è davvero minimo rispetto al lavaggio e alla sanificazione di cui avrebbe bisogno.

La giacca che cerchiamo è quella del mio compagno di viaggio, una giacca Speedy, nera, in cordura, logora, che sta in piedi da sola, piena di patch di ogni paese del mondo, o quasi, e la cerchiamo per questo. Perché questa giacca, vecchia, mal concia, piena di stemmini di paesi vari, ha per noi un valore altamente simbolico.

È stata con Lui in tutti quei posti. E forse lo troverete un po’ stupido ma ha un valore commerciale pari a zero, è da 5 anni che gli chiedo di cambiarla, ma per Lui, per noi, ha un valore immenso. Lo ha seguito ovunque: Albania, isola di Mann, Spagna, Portogallo, Macedonia, Francia, Germania, Marocco, Tunisia, Turchia, Grecia, Andorra, Kenia, Tanzania, Etiopia, Zambia, Malawi, Botzwana, Namibia, Sud Africa…e sì proprio dappertutto, in tutti quei posti, in moto, proprio con quella giacca lì…e l’aveva pure il primo giorno che me lo son vista arrivare in moto sotto casa Insomma, vi chiediamo un piccolo aiuto.

Se poi Tu che l’hai presa avrai modo di leggere questo post, sappi che non ci spaventa niente e che vogliamo recuperarla a tutti i costi. Ai cittadini di Perugia invece chiedo di tenere gli occhi aperti perché chi la ha presa si renderà conto presto dell’enorme “granchio” preso e se ne disferá presto magari buttandola nell’angolo di qualche giardino. Saremmo veramente grati alla/e persona/e che ci rendesse/ro possibile questo ritrovamento.

Gian Luca Laurenzi – Presidente Fondazione Umbria Jazz
Alla signora risponde Gian Luca Laurenzi, presidente della Fondazione Umbria Jazz: «Mi dispiace molto della vostra disavventura e spero che riusciate a ritrovare la vostra giacca. Se il prossimo anno voleste tornare a Perugia durante Umbria Jazz 2021 (9-18 luglio), sarete nostri graditi ospiti all’Arena S. Giuliana».
E Simona Turani risponde: «grazie tante. Umbria Jazz è una bellissima manifestazione e se sarà possibile approfitteremo volentieri dell’occasione. Grazie

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*