Allenamento del Perugia calcio allo stadio Renato Curi, tutti covid free 📸

Tutte le foto di Giancarlo Belfiore, il resto della gallery su facebook

 
Chiama o scrivi in redazione


Serie C: il Perugia nel girone B Caserta “laureato” allenatore

L’allenamento del Perugia calcio allo stadio “Renato Curi”, tutti covid free

Perugia il contagio figlio di un errore, Caserta vuole un gioco veloce e aggressivo

di Elio Clero Bertoldi
PERUGIA – L’allarme Covid19 è rientrato, anche se ha condizionato una settimana di lavoro dei biancorossi. Gli esami dei tamponi di lunedì scorso si sono rivelati figli di una anomalia, anzi di un “errore di laboratorio” (questa la spiegazione ufficiale del Perugia). I tamponi e i test dell’Usl1, che si era subito mossa, forse temendo un “focolaio”, hanno certificato che tra i giocatori non figura alcun contagiato. Meglio così. Anche se Fabio Caserta ed il suo staff hanno perso quattro sedute piene di lavoro, mentre due sono state svolte a ranghi ridotti (nella prima con appena sei giocatori, gli altri erano in attesa della risposte definitive degli esami). Intanto per i futuri test molecolari il club ha già affidato il controllo tamponi ad un’altra struttura privata.

La società ha confermato il ritiro di Cascia, con partenza ritardata di un giorno (lunedì), sebbene nel borgo della Valnerina, nei giorni scorsi, si siano evidenziati in un team sportivo cinque casi di Coronavirus. Intanto oggi pomeriggio (sabato) primo allenamento della rosa disponibile dove l’ha fatta da padrone Fabio Caserta, che ha dispensato ordini e consigli ai suoi, ai quale richiede agonismo, aggressività, dinamismo e verticalizzazioni.

Mercato
Intanto il ds Marco Giannitti ha messo nel carniere un colpo in uscita (Cristian Buonaiuto alla Cremonese) e due in canna (Nicola Falasco al Pordenone che girerebbe il centrocampista Salvatore Burrai, 33 anni, in biancorosso e Norbert Gyombér in Campania con l’arrivo in Umbria dell’attaccante Francesco Orlando, 24 anni, oltre ad un quantum in denaro). Sfumato, almeno per ora, l’interesse del Pescara per Angella valutato dal Perugia mezzo milione di euro. Resterebbe in piedi un discorso con la Reggina, cui piace Di Chiara: gli umbri avrebbero chiesto invano Simone Corazza (ingaggiato dall’Alessandria), ma potrebbero essere interessati alla mezzala Dimitros Sounas, 26 anni.
In partenza anche i centrocampisti Dragomir (in Inghilterra?) e Falzerano (avrebbe estimatori in B), il quale però non ha ancora dato cenno di sé, diserrando la convocazione.

Entrate
Giannitti cerca di sciogliere il nodo Federico Melchiorri. L’attaccante, bravo, serio e professionale, piace alla società ed al tecnico. Ma é finito sul taccuino almeno di un paio di club di B. Se deciderà di restare (ma deve fornire una risposta in tempi ristretti) okay, altrimenti l’attacco si annuncia nuovo di zecca. Ecco spiegata l’ipotesi Orlando, ma anche l’interesse per Salvatore Elia, 20 anni, che Caserta conosce bene per averlo avuto nella Juve Stabia (il cartellino appartiene all’Atalanta); per Daniel Ciofani, 35 anni, (già in biancorosso agli inizi carriera); per Matteo Mancosu, 35 anni, dell’Entella e per Jacopo Murano, 29 anni, del Potenza. Dovrebbero restare i vari Rosi, Fulignati, Mazzocchi, Kouan e Konate.

Il resto della foto gallery di G.B.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*