Bambini dimenticati in auto, evitiamo altri morti, sms figlio non è all’asilo nido

 
Chiama o scrivi in redazione


Bimba di un mese e mezzo chiusa in auto, salvata dai vigili del fuoco
Foto generica (Image by PublicDomainPictures from Pixabay)

Bambini dimenticati in auto, evitiamo altri morti, sms figlio non è all’asilo nido

“Sms, email e notifiche di allerta sugli smartphone dei genitori di bambini che entro l’orario previsto non sono entrati negli asili nido dell’Umbria”: il consigliere Marco Squarta (FdI–portavoce dell’opposizione di centrodestra) annuncia la presentazione di una mozione con cui propone di istituire un servizio di messaggistica che avverta i genitori quando un bambino è assente dall’asilo nido.

Scuole, Marco Squarta, "Solo una su tre è accessibile ai disabili”“I troppi casi di cronaca di piccoli morti dimenticati in auto devono insegnarci qualcosa. A livello nazionale Fratelli d’Italia – spiega Squarta – si è battuta molto per far diventare obbligatori i seggiolini salva-bebè.

Attraverso questa iniziativa auspichiamo che la Regione Umbria affidi alle educatrici la responsabilità di contattare i genitori in caso di assenza dal nido non giustificata. Una notifica via sms, via email o comunque tramite un alert in grado di avvisare i genitori se il bimbo manca all’appello tra i presenti potrebbe aiutare a salvare tante piccole vite”.

Il capogruppo di FdI a Palazzo Cesaroni suggerisce “l’istituzione di una modalità informatizzata in servizio permanente. Nessun problema quando il piccolo è malato oppure ritarda l’ingresso di qualche minuto. Ma certamente lo strumento risulterebbe utilissimo – conclude Squarta – se il genitore convinto di aver accompagnato il proprio figlio a scuola si accorge di averlo dimenticato in auto o altrove. Se attraverso il nostro impegno politico riusciremo a salvare anche soltanto una vita, la nostra attività non sarà stata vana”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*