Finanziamenti comunitari, decima edizione del corso al via a Villa Umbra

Finanziamenti comunitari

corso sui finanziamenti comunitari
In aula Andrea Pignatti, formatore esperto in progetti europei

Finanziamenti comunitari, decima edizione del corso al via a Villa Umbra
PERUGIA – Al via la decima edizione del corso “Finanziamenti europei: progettare nella programmazione 2014-2020promosso da Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica in collaborazione con Seu, Servizio Europa.   

Il corso presenta un’offerta formativa completa, focalizzata sulle tipologie dei finanziamenti comunitari con particolari approfondimenti sulle tematiche socio-culturali. Temi che saranno approfonditi da tre docenti: Andrea Pignatti, formatore esperto in progetti europei sia a livello progettuale che gestionale, docente presso il Dipartimento di Lingue di Scuole Civiche di Milano, Fondazione di Partecipazione, nominato il 19 maggio 2011 “docente di chiara fama” con Decreto n. 118 del 2011 del Presidente dalla Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri; Monica Monti, formatrice esperta di progettazione comunitaria e di gestione di progetti internazionali; Lara Natalini, Europrogettista senior, specializzata su programmi a gestione diretta in particolare su cultura, giovani e cittadinanza.

“Parte oggi – ha sottolineato Pignatti – la decima edizione di un corso importante, che in questi anni ha registrato la partecipazione di oltre duecento Enti. Questa edizione dedicherà particolare attenzione al settore socio culturale, soffermandosi sulle opportunità ancora aperte nella programmazione 2014-2020, e darà uno sguardo alla futura programmazione 2021-2027. Si tratta di un corso strategico perché prepara i partecipanti ai prossimi due bandi che usciranno in autunno, ossia programma Erasmus Plus ed Europa Creativa, entrambi riguardanti i settori socio culturali, e perché consente di costruire una programmazione capace di intercettare i prossimi finanziamenti europei. Con la nuova programmazione, infatti, aumenteranno a favore dell’Italia i finanziamenti per le politiche di coesione, per il settore cultura e per il programma Erasmus Plus. Per quest’ultimo, è già noto che la proposta di budget prevede il raddoppio delle risorse, passando da 14 a 30 miliardi”.

Il corso, frutto dell’intensa collaborazione tra Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica e Seu – è stato ricordato dai promotori del percorso formativo – mette al centro le interessanti opportunità legate ai finanziamenti europei rispetto alla programmazione 2014-2020 ed alla futura programmazione 2021-2027. Obiettivo del corso è rafforzare le competenze professionali di progettazione e gestione relativamente ai contributi europei da parte di dipendenti pubblici ed operatori privati”.

Il corso, suddiviso in 6 moduli per un totale di 54 ore, approfondirà le tipologie dei finanziamenti comunitari, la Programmazione 2014-2020, la gestione del partenariato transnazionale, le tecniche di progettazione, la sperimentazione attiva dei contenuti appresi tramite un project work nel settore socio-culturale. L’offerta formativa si completerà con approfondimenti presso le Istituzioni europee, visita da organizzare direttamente con i partecipanti al termine dell’esperienza formativa. Al corso partecipano amministratori, funzionari pubblici e soggetti del Terzo settore.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
24 − 4 =