Green pass, nessun problema in Umbria, ma i no vax sono anche all’Università

Covid Guariniello green pass al lavoro norme senza coerenza

Green pass, nessun problema in Umbria, ma i no vax sono anche all’Università

“L’introduzione del Green pass per accedere agli ambienti degli istituti scolastici umbri, al momento, non ha creato alcun problema. All’Ufficio scolastico regionale non è giunta alcuna segnalazione di criticità”. Lo ha detto la dirigente dello stesso Usr, Antonella Iunti. “L’obiettivo di tutti è garantire per l’intero anno scolastico le lezioni in presenza e ci stiamo adoperando perché i nostri alunni possano frequentare le lezioni all’interno delle proprie aule nella massima sicurezza”, ha aggiunto. Anche all’assessorato regionale all’Istruzione “non è arrivata alcuna segnalazione in merito a possibili disguidi per l’introduzione del green pass”. Lo ha confermato l’assessore Paola Agabiti.

Ma i no vax ci sono ovunque, anche all’Università. Alcuni dipendenti amministrativi dell’Ateneo Perugino – riporta oggi La Nazione Umbria in un articolo a firma di Michele Nucci – hanno aperto anche un canale Telegram in cui condividono le proprie esperienze e le motivazioni per le quali continuano a dire no all’inoculazione. Alcuni di loro ieri si sono recati al lavoro con un tampone negativo, altri invece sono rimasti a casa e hanno intenzione di ricorrere alle vie legali dopo la probabile sospensione che scatterà dopo 5 giorni di assenza ingiustificata. L’obbligo del green pass all’università – scrive il quotidiano – vale sia per il personale che per gli studenti e il mancato possesso ed esibizione della certificazione verde (o un tampone negativo) comporta infatti che il personale universitario sia considerato assente ingiustificato e a decorrere dal quinto giorno di assenza il rapporto di lavoro venga sospeso e non sia dovuta la retribuzione. Nei prossimi giorni – continua La Nazione Umbria – si avranno i primi riscontri e le prime eventuali sospensioni. Ma si sa che  l’Ateneo non può far altro che applicare la legge.

Il green pass per gli umbri non è stato al momento un problema, nessuna protesta, né ai terminal bus né alle stazioni. I controlli sono stati rafforzati sia con personale lungo i binari sia con pattuglie che vanno e vengono in piazza Vittorio Veneto. Non è ancora chiaro su quali corse o treni serva il green pass e così la gente lo tira fuori prima di salire sul mezzo.

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*