Ennesimo suicidio dal Ponte delle Torri, problemi economici alla base del gesto

Ennesimo suicidio dal Ponte delle Torri, problemi economici alla base del gesto

Ennesimo suicidio dal Ponte delle Torri, problemi economici alla base del gesto Ci sarebbero stati alcuni problemi di carattere economico alla base del gesto compiuto da un 65enne di Spoleto. L’uomo ha deciso di farla finita gettandosi dal Ponte delle Torri. Il 65enne da anni gestiva in piccolo distributore di benzina in una frazione del comune di Spoleto dove era molto conosciuto. A dare l’allarme al Commissariato i familiari che nella tarda mattinata di ieri avevano perso le sue tracce.

Maturata l’ipotesi del suicidio dal Ponte delle Torri, i vigili del fuoco, insieme alla Polizia, hanno raggiunto le pendici il posto e lì hanno fatto la tragica scoperta. I soccorritori non hanno potuto far altro che accertarne l’identità e avviare le operazioni per il recupero della salma. Il 65enne spoletino – secondo una prima ricostruzione dei fatti – avrebbe raggiunto in tarda mattinata la zona del ponte delle Torri. L’uomo per accedere al camminatoio avrebbe scavalcato le barriere che rendono il ponte inaccessibile già dall’agosto del 2016 e, dopo aver raggiunto la zona centrale, si sarebbe lanciato nel vuoto.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*