Caso razzismo scuola Foligno, genitori denunciano insegnante

 
Chiama o scrivi in redazione


Caso razzismo scuola Foligno, genitori denunciano insegnante

Caso razzismo scuola Foligno, genitori denunciano insegnante

© Protetto da Copyright DMCA

Odigie e Favour Adeoye, genitori dei bambini di origine nigeriana, sono molto dispiaciuti per quanto accaduto ai loro figli nella scuola di Foligno, il 7 e il 9 febbraio scorsi. Il maestro Mauro Bocci, nel contesto di quello che sulle prime ha giustificato come un esperimento sociale, avrebbe definito il piccolo brutto davanti a tutta la classe, costringendolo a stare girato e a guardare la finestra. Mentre alla sorellina che sta in un’altra classe, il giorno prima le avrebbe detto “hai un nome troppo lungo, possiamo chiamarti scimmia? Sei brutta come tuo fratello”.

Il tutto – ha detto l’insegnante – per  far comprendere il senso della discriminazione e della Shoah. Il padre ha raccontato che il figlio non voleva più andare a scuola non capiva perché il maestro si era comportato così.

Inizialmente non avevano capito cosa fosse successo perché il piccolo non lo ha raccontato proprio subito ai genitori, ma è dalle reazioni degli altri bambini e degli altri genitori che hanno capito cosa fosse successo. Sono andati dunque dalla dirigente scolastica a chiedere chiarimenti.

Intanto ieri, mamma e papà hanno sport denuncia  nel confronti dell’insegnante. La querela è stata presentata presso la procura di Spoleto da parte del loro legale, l’avvocato Silvia Tomassoni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*