✍I Racconti – Sconosciuti illustri ed eroi dimenticati a UmbriaLibri, accade oggi

Sconosciuti illustri ed eroi dimenticati a UmbriaLibri, accade oggi

Sconosciuti illustri ed eroi dimenticati a UmbriaLibri, accade oggi

Sabato 5 ottobre, alle 19 – in occasione di UmbriaLibri, nel complesso benedettino di San Pietro, a Perugia, aula D – è in programma la presentazione del lavoro di divulgazione storica (non è letteratura, né romanzo) dal titolo “Sconosciuti illustri ed eroi dimenticati” (Edizioni SARAPAR); la copertina è opera del pittore e scultore perugino Paolo Ballerani.

Intervengono l’assessore alla cultura del Comune di Perugia Leonardo Varasano ed il professor Mario Tosti direttore del dipartimento di Lettere, Lingue, Letteratura, Civiltà antiche e moderne dell’Università di Perugia.

La pubblicazione di 260 pagine contiene sessanta ricostruzioni – tra personaggi e fatti della storia della nostra regione, relative ad un periodo storico che parte dal 1200 ed arriva ai primi anni del 1600. Non ci sono note a piè di pagina e neppure bibliografia, proprio a sottolineare l’intento puramente divulgativo del libro.

I protagonisti sono umbri – molti famosi in Italia ed in Europa, ma dimenticati, con lo scorrere dei secoli -, provenienti da una quindicina di città e dai centri più grandi della nostra regione o comunque soggetti che hanno soggiornato e svolto attività (militari, religiose, culturali, artistiche, urbanistiche, amministrative) in Umbria.

L’autore iniziato la ricerca ricostruendo gli omicidi e le stragi consumate nei secoli nella nostra terra, in linea dunque con la sua attività di cronista di nera d giudiziaria, poi si è allargato approfondendo fatti, molti di valenza nazionale, ai quali hanno preso parte, come autori o come vittime, nostri corregionali, quali la congiura dei Pazzi, il tentato omicidio di papa Leone X, il ruolo giocato nella Battaglia di Lepanto e a Famagosta, la disfida di Barletta, le stragi consumate da nostri antenati in Francia contro gli Ugonotti…

Insomma una zoomate su quattro secoli dai quali emergono guerrieri, ma anche martiri, santi, esploratori, amministratori coraggiosi e onesti, intellettuali, mecenati, che andrebbero onorati ancora oggi nelle città umbre: da Perugia a Terni, da Foligno ad Orvieto, da Todi a Gubbio, da Amelia a Città di Castello, da Acquasparta a Castiglione del Lago, da Norcia a Marsciano, da Magione a Nocera Umbra, da Assisi a Spoleto. Alcuni dei personaggi di queste città sono sconosciuti, eppure al loro tempi erano famosi. Vale la pena, alla ricerca delle nostre radici, ricordarli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
16 ⁄ 8 =