Paolo Piccinelli, nuovo comandante provinciale carabinieri di Perugia [VIDEO]

Il colonnello inizia oggi portandosi dietro il grande bagaglio di tutto ciò che ha fatto nella sia vita professionale

Paolo Piccinelli, nuovo comandante provinciale carabinieri di Perugia [VIDEO]

Paolo Piccinelli, nuovo comandante provinciale carabinieri di Perugia PERUGIA – Il colonnello Paolo Piccinelli è il nuovo comandante provinciale dei carabinieri di Perugia. Piccinelli prende il posto di Cosimo Fiore che ha lasciato la città per un incarico al comando generale dell’Arma, presso l’ufficio del vicecomandante di Roma. Al Palazzo della Giustizia oggi il procuratore generale di Perugia Fausto Cardella ha ricevuto il colonnello Paolo Piccinelli.

«Il colonnello Piccinelli ritorna a Perugia preceduto da una fama e con molte aspettative è stato anni fa anche a Perugia». Queste le parole dette dal procuratore generale Fausto Cardella che ha ricordato le “tante buone indagini” condotte dall’allora tenente e la collaborazione poi proseguita a Pescara dove Piccinelli ha guidato il comando provinciale dei carabinieri mentre Cardella era procuratore distrettuale all’Aquila.

Il neo comandante ha sottolineato il bel rapporto nato con il procuratore che poi è «proseguito nel tempo e in maniera del tutto spontanea – ha evidenziato Piccinelli – è nata questa bella amicizia. Per me il ritorno a Perugia è stato un regalo e ringrazio la mia amministrazione che mi ha dato la possibilità di comandare un secondo provinciale. Tornare a distanza di così tanto tempo per me è motivo di grande soddisfazione».

Dopo Perugia, nel 1992, il colonnello è stato a Milano, poi in Sicilia a Siracusa, a Roma all’ufficio stampa del comando generale, a Palermo al Reparto operativo, a Pescara e ora, di nuovo, a Perugia.  «Mi sto specializzando – ha detto scherzando con le città con la “P”»

Il colonnello inizia oggi portandosi dietro il grande bagaglio di tutto ciò che ha fatto nella sia vita professionale. Al termine dell’incontro l’ufficiale ha rivolto un “pensiero particolare” alla popolazione colpita dal terremoto. «Cercherò di essere il più vicino possibile – ha detto Piccinelli – ai carabinieri impegnati nell’area del sisma e alla gente».

Piccinelli dopo Perugia è stato a Milano, poi in Sicilia dove ha comandato due compagnie quella di Siracusa e a Sant’Agata di Militello, in provincia di Messina, ha guidato il comando provinciale di Pescara, il Reparto Operativo di Palermo e ha lavorato all’Ufficio stampa del Comando Generale dell’Arma.

«Per me è un ritorno – ribadisce ai nostri microfoni il Colonnello – essendo stato qui oltre 20 anni fa e vedo una Perugia profondamente cambiata anche dal punto di vista architettonico. E’ una città che ha i suoi problemi, come tutte del resto, siamo qui per cercare di risolvere le problematiche di Perugia e del territorio. L’intento è di risolvere il problemi tutti insieme, noi e tutte le altre forze di polizia». Piccinelli ha anche detto di aver incontrato il prefetto Raffaele Cannizzaro, giusto questa mattina, ma anche con la Procura generale e con quella Ordinaria. Sul fatto che sia un ritorno Piccinelli risponde ad un giornalista dicendo che, dato che ci sono dei precedenti illustri come il generale Fanelli e Del Sette, “spera che questo si di buon auspicio”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*