CasaPound Terni, chiede installazione di più telecamere in città

 
Chiama o scrivi in redazione


CasaPound Terni, chiede installazione di più telecamere in città
CasaPound Terni, chiede installazione di più telecamere in città
In seguito ai due recenti atti vandalici avvenuti in città,  il primo sabato notte che ha visto la rottura di un vetro dell’istituto d’arte all’ingresso della Passeggiata, ed il secondo che ha visto ieri la distruzione di una parte della statua del Thyrus in Via Campofregoso, CasaPound Italia Terni chiede che vengano montate più’ telecamere di sicurezza nei perimetri che includono i parchi cittadini e le zone a rischio.
“L’utilizzo sia di telecamere fisse che Dome 360° collegate ad una centrale operativa della polizia locale – dichiara in una nota il segretario provinciale di CasaPound Italia, Piergiorgio Bonomi – permetterebbero un controllo più completo delle aree critiche cittadine e consentirebbero di monitorare in tempo reale  il verificarsi dei reati più vari, partendo dagli episodi di vandalismo, per arrivare a situazioni di spaccio di droga o aggressioni”.
“Per cercare di stroncare gli episodi di vandalismo  – conclude Bonomi – chiediamo che venga dato seguito alle ronde composte da cittadini, cosi come regolato  dalla legge 23 aprile 2009, n. 38 e come previsto dal Dup del Comune di Terni approvato nel 2018”. (riceviamo da Alessio Pagliaricci)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*