Acea Rugby Perugia torna a mani vuote da Frascati

Acea Rugby Perugia torna a mani vuote da Frascati

Continua il momento nero dell’Acea Rugby Perugia. La squadra di capitan Caruso esce sconfitta in maniera pesante dalla trasferta di Frascati (52-7) e mantiene una posizione di classifica pericolosa in chiave playout. Il penultimo posto a 11 punti, con la diretta concorrente Benevento che mette insieme qualche buona prestazione, non è certo un elemento rassicurante in vista del futuro. Il cambio in panchina tra Fabiani e Poloni ha portato sicuramente uno scossone. La squadra biancorossa in terra laziale è migliorata in mischia e sulle touche, ma continua a soffrire sulla trequarti e chiaramente  a pagare il gap dell’inesperienza a fronte di avversari più quotati.

Il 52-7 con cui si è concluso il match di Frascati la dice lunga sulla supremazia dei padroni di casa e sulle difficoltà dell’Acea Rugby Perugia.

“Si sono viste cose positive – dichiara al termine della gara il vice Presidente Federico Bevilacqua – ma è chiaro che non basta per ottenere dei risultati positivi. Il nuovo allenatore sta facendo bene e confidiamo di vedere un gioco migliore e di raccogliere qualche punto sin dalla prossima partita”.

Sfida in programma domenica 18 febbraio a Pian di Massiano in casa contro Lions Alto Lazio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*