RINNOVATE SALA GIOCHI E D’ATTESA DELLA PEDIATRIA DELL’OSPEDALE DI FOLIGNO

momento-di-gruppo-durante-linaugurazione-al-centro-da-sx-Sandro-FratiniMaria-FrigeriCarlo-Catanossi.jpg
Momento di gruppo durante l’inaugurazione. Al centro, da sinistra, Sandro Fratini, Maria Frigeri, Carlo Catanossi

(umbriajournal.com) by Avi News FOLIGNO – “Siamo finalmente riusciti a dare un po’ di luce e maggiore gioia a questo reparto che ospita ogni giorno tanti bambini”. Con queste parole Stefano Di Salvo, presidente dell’associazione Oasi onlus, ha inaugurato, venerdì 20 settembre, le rinnovate sala giochi e sala d’attesa dell’Unità organica di pediatria dell’ospedale San Giovanni Battista di Foligno. Due stanze decorate con disegni sulle pareti che, dopo alcuni mesi di lavori, si sono arricchite di divani e mobili colorati, tappeti, giochi e un grande finto albero in legno, pensati per rendere più serena e meno triste la degenza dei piccoli ospiti del reparto. La ristrutturazione nasce grazie all’iniziativa proprio dell’associazione Oasi, che svolge attività di animazione per i bambini, e grazie al contributo economico del Gruppo Grifo Agroalimentare e di altre aziende del territorio che, insieme alla onlus, hanno donato e realizzato arredi e giochi.

“Il Gruppo Grifo – ha commentato Carlo Catanossi, presidente del Gruppo Grifo Agroalimentare durante l’iniziativa – ha forti radici in questo territorio. Abbiamo qui alcune delle nostre divisioni più importanti e una vasta rete commerciale. Di solito, con i nostri prodotti, serviamo i bambini quando stanno bene ma vogliamo stare loro vicini anche quando hanno più bisogno di attenzione. Viviamo in un momento di grande difficoltà ma facendo squadra con le strutture pubbliche, come in questo caso, possiamo continuare a garantire l’efficienza dei servizi”. “Abbiamo trovato grande disponibilità – ha aggiunto Di Salvo –, tra lo staff medico e le imprese, nel prendere a cuore questa iniziativa. Dobbiamo dire grazie alla loro generosità se siamo riusciti nel nostro obiettivo”. Oltre a Di Salvo, Catanossi, e ai circa trenta clown della Oasi che quotidianamente lavorano nell’ospedale di Foligno per alleviare le sofferenze dei bambini, alla cerimonia hanno preso parte Maria Frigeri, vicesindaco di Foligno, Sandro Fratini, Imolo Fiaschini e Elisabetta Cortis, rispettivamente direttore generale, direttore sanitario e responsabile della pediatria aziendale dell’AuslUmbria 2. “La sala – ha dichiarato Fratini – è veramente carina e dà un notevole valore aggiunto a un reparto che è da sempre un’eccellenza. Ben venga, perciò, la collaborazione pubblico privato. D’altronde in questo ospedale c’è sempre stata, altrimenti non saremmo riusciti a raggiungere i livelli di efficienza che ci sono riconosciuti”. “Abbiamo poche risorse – ha concluso Elisabetta Cortis – per cui questa donazione è veramente importante. Ha permesso di abbellire una sala in cui i bambini sono costretti ad aspettare per fare una visita o un prelievo e, quindi, di allietare l’attesa”.

 

Nicola Torrini

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*