Catiuscia Marini, la ricostruzione? Sbagliato non credere in Regioni e Comuni

Buon Natale a voi, buon Natale a tutti gli umbri, e a tutti coloro che seguono le vostre trasmissioni

Catiuscia Marini, la ricostruzione? Sbagliato non credere in Regioni e Comuni
Catiuscia Marini

Catiuscia Marini, la ricostruzione? Sbagliato non credere in Regioni e Comuni

Girovagando, come sempre accade prima degli appuntamenti importanti – oggi c’era la votazione di Marco Squarta alla presidenza dell’Assemblea Legislativa dell’Umbria -, per le vie del centro storico, la nostra redazione ha fatto un incontro inaspettato: Catiuscia Marini.

La ex presidente dell’Umbria l’abbiamo vista “sbucare” su dalle scale mobili della Rocca Paolina a Perugia e, manco a dirlo, ci siamo, telecamera e microfono alla mano, per farle qualche domanda.

CHI E' CATIUSCIA MARINI
CHI E’ CATIUSCIA MARINI – Ha conseguito il diploma di maturità classica ed è laureata in scienze politiche con indirizzo politico-internazionale. Dirigente della Legacoop umbra dal 2007, in precedenza ha svolto anche attività di ricerca nel campo delle scienze sociali. Si è inoltre interessata di politiche di genere e ha collaborato alla realizzazione di progetti di cooperazione internazionale in Burkina Faso, nei Balcani e in Palestina. Ha iniziato la sua attività politica partecipando all’attività di gruppi universitari locali, facendo poi parte dell’esecutivo nazionale della Sinistra giovanile. Ha iniziato la sua attività politica partecipando all’attività di gruppi universitari locali, facendo poi parte dell’esecutivo nazionale della Sinistra giovanile.

Che fa adesso la dottoressa Catiuscia Marini?

Lavoro, sono tornata al mio lavoro. Lavoro in Legacoop e mi occupo di politiche della formazione, programmazione europea, progetti europei, politiche del lavoro. Di varie cose, dove porto anche una parte di competenze della mia esperienza, soprattutto, in ambio europeo,

Le manca la Regione dell’Umbria?

E’ stata una esperienza importante della mia vita, si è chiuso un lungo impegno, una lunga esperienza. Ma in termini di qualità della vita, sicuramente, ho recuperato nettamente.

Un’idea se l’è fatta di quella che sarà la nuova istituzione Regionale?

Mi auguro solo che possano lavorare in maniera positiva per l’Umbria, per gli interessi delle imprese, dei lavoratori di questa regione, e auguro sempre un positivo lavoro, sia della giunta, sia del consiglio. Ne abbiamo particolarmente bisogno e quindi spero che si continui anche un lavoro, in parte positivo, che è stato fatto.

E’ più tornata in Valnerina?

Sì, sono andata questa estate, ma non di recente. Ho visto ieri la sentenza della Corte Costituzionale e devo dire che, purtroppo, in questa ricostruzione non si è creduto nelle capacità delle Regioni e dei Comuni. Non si è voluto investire sul territorio e sulle classi dirigenti del territorio, e su questo hanno responsabilità tutti i partiti e tutte le formazioni politiche che sono in Parlamento. Credo che la ragione anche di una difficoltà a favorire la ricostruzione derivi dal fatto che la catena di comando è molto lontana dal territorio. Un concetto che io, più volte, avevo ribadito.

Che impressione le fa questo Governo nazionale?

Non esprimo nessuna valutazione sul Governo e su altro.

Ma adesso la Catiuscia Marini ha più tempo per sé, ovviamente? 

Ho il tempo per leggere, per studiare, per viaggiare, per fare molte cose personali.

Anche per cucinare?

Anche, anche, ma solo qualche volta però.

Faceva sempre gli auguri di buone feste, no?

Sicuramente, buon Natale a voi, buon Natale a tutti gli umbri, e a tutti coloro che seguono le vostre trasmissioni.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
30 − 24 =