Fiaccolata a Porta Sant’Angelo, la città riscopre le mura etrusche FOTO

Fiaccolata a Porta Sant’Angelo, la città riscopre le mura etrusche. Nello scenario di Porta Sant’Angelo al chiaro di luna, è andata in scena la quarta edizione de I confini della memoria, l’evento di Radici di Pietra che ha portato alla riscoperta dei valori più antichi e nascosti della città. Dopo gli appuntamenti dedicati alle mura etrusche, stavolta è stata la cinta medievale la grande protagonista dell’evento che si è tenuto giovedì sera in collaborazione con il Comune.

Era presente il sindaco Andrea Romizi, l’ex sindaco Gianfranco Maddoli, il vicesindaco Urbano Barelli e l’assessore alla Cultura Teresa Severini. Con loro i residenti del rione. Tanti sono arrivati da ogni parte della città per unirsi alla sfilata di fiaccole. Il corteo ha poi attraversato le mura nel tratto del parco di Sant’Angelo e, attraverso via del Canerino, ha oltrepassato corso Garibaldi per infilarsi in via della Pietra e via Benedetta. Ma non solo fiaccole, durante tutto il percorso non sono mancati momenti di spettacolo, riflessione e musica.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
26 ⁄ 13 =