Spaccati vetri auto del direttore Migliosi in centro a Perugia, atto intimidatorio?

 
Chiama o scrivi in redazione


Spaccati vetri auto del direttore Migliosi in centro a Perugia, atto intimidatorio?

Ha sfondato i vetri dell’auto sul lato passeggero, un colpo davanti e uno dietro. L’auto del direttore Marcello Migliosi è stata distrutta da uno sconosciuto in Piazza Italia. E’ accaduto poco prima mezzogiorno di oggi.

Il Tiguan era parcheggiato in piazza Italia, proprio di fronte l’ingresso di Palazzo Cesaroni. Migliosi si era recato dentro il palazzo ad assistere alle conferenze stampa in sala della Partecipazione, quando è stato allertato da due colleghi. «Abbiamo sentito un colpo e poi il vetro andare in frantumi. Abbiamo pensato a un tamponamento, invece affacciandoci abbiamo visto un giovane col braccio dentro l’auto parcheggiata che cercava di afferrare qualcosa». È la testimonianza dei colleghi, che si trovavano intorno a mezzogiorno davanti a Palazzo Cesaroni, in piazza Italia.

Il ragazzo tra i 20 e i 25 anni di carnagione scura, probabilmente magrebino, è stato visto fuggire dopo aver sentito il botto. Tra l’altro il collega ha cercato di fermarlo urlandogli contro. Lo straniero è scappato a piedi da via Marzia, in direzione Piazza Partigiani. “Sembrava una gazzella”- ha detto il collega di Umbria24. I danni, come si vede dalle immagini, sono ingenti.

«Mi hanno chiamato – ha detto il direttore – non volevo crederci. Un tentativo di furto mi sembra strano, anche perché non avevo nulla in auto in vista: tutta l’attrezzatura era con noi che stavamo lavorando».

Immediato l’intervento di una volante della polizia che ha raggiunto piazza Italia. Il soggetto in questione aveva uno zaino sulle spalle, dei jeans attillati e un cappellino rosso di lana in testa. Non si sa cosa abbia usato per spaccare il vetro. Non si conoscono i motivi di questo atto, forse voleva rubare qualcosa all’interno o forse un atto intimidatorio? Migliosi, di recente, era stato oggetto di una aggressione in una assemblea a Fontivegge e c’è il sospetto che gli episodi possano essere collegati.

Saranno le indagini a stabilirlo. Una denuncia contro ignoti è stata sporta. Al vaglio anche le immagini delle telecamere presenti in piazza Italia. Da alcune testimonianze pare che lo stesso soggetto abbia tentato uno scippo un attimo prima in Corso Vannucci. L’ipotesi è che possa essersi trattato dello stesso giovane ladro.


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*