Ameria Festival, in programma nel secondo week end anche Marisa Laurito

Il genio dell’attrice napoletana e il repertorio della giovane Orchestra da Camera del Teatro Sociale animeranno il fine settimana

Marisa Laurito si esibirà ad Amelia

Ameria Festival, in programma secondo week end anche Marisa Laurito

Il genio dell’attrice napoletana e il repertorio della giovane Orchestra da Camera del Teatro Sociale animeranno il fine settimana

Dopo il successo dell’apertura della nona edizione dell’Ameria Festival affidata alla solennità di Beethoven e alla comicità in musica del “Duo Baldo”, il secondo week-end dell’Ameria Festival apre il sipario sul panorama partenopeo.


Di Giorgio Pezza


Marisa Laurito

A cantare Napoli, questa sera, venerdì 1 ottobre, sarà Marisa Laurito. La celebre attrice – che iniziò la sua straordinaria carriera con Eduardo De Filippo, approdando poi al Bagaglino, a “Quelli della notte”, e a programmi televisivi di successo sia in RAI che in Mediaset – si esibirà con il meglio del suo repertorio partenopeo, accompagnata da Gianni Conte, voce solista dell’Orchestra Italiana di Renzo Arbore.

L’esordio della neonata Orchestra da Camera del Teatro Sociale

Sabato 2 ottobre, invece, debutterà sul palco della “piccola Fenice” di Amelia la neonata Orchestra da Camera del Teatro Sociale. Un complesso di musicisti di alto profilo artistico che si è costituito nel mese di luglio di quest’anno, quasi a sfidare la crisi generale indotta dalla pandemia e che ha colpito, in particolar modo, il mondo dello spettacolo.

Si presenteranno al pubblico del festival con una esecuzione intitolata, non a caso, “Biglietto da visita”. I membri dell’orchestra provengono dal ternano e dal viterbese, tutti con consolidata esperienza, maturata nelle più importanti formazioni musicali del centro Italia. Ospiti, come soliste, la violinista Harumi Ota e la pianista Aoi Nakamura.

A dirigere l’orchestra sarà il maestro Angelo Bruzzese, direttore musicale dell’Orchestra Sinfonica di Civitavecchia e del Gruppo Strumentale dell’Università dell’Aquila. Diplomato in clarinetto, organo, strumentazione per banda, musica elettronica, composizione e direzione orchestrale, è direttore ospite di numerose orchestre in Italia e all’estero. È compositore, organista e clavicembalista. In programma la celebre “Piccola serenata notturna” di Mozart e il “Concerto per violino, piano e archi” di Mendelssohn.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*