Giovani Foppa è il preparatore atletico della Sir Safety Conad Perugia

PERUGIA – Viene dal sud del Brasile, dalla regione di Santa Catarina, il nuovo padrone dei muscoli dei Block Devils!

È Giovani Foppa, il fresco preparatore atletico della Sir Safety Conad Perugia. Uno dei volti nuovi del PalaEvangelisti in questa primissima fase di preparazione alla nuova stagione. Una novità assoluta per lui l’Italia, dopo un curriculum sportivo che ha visto Foppa, nato nella cittadina di Concordia, entrare nel mondo della pallavolo come preparatore atletico nel 2001 in Brasile con l’Ulbra. Quattro stagioni consecutive con la ciliegina nel 2003 della vittoria dello scudetto carioca. Poi nel 2005 il passaggio in Europa a Kazan in Russia. Tre anni che arricchiscono il palmares di Foppa che conquista con il team russo uno scudetto, una coppa nazionale ed una Champions. Nel 2008 lo spostamento in Polonia al Belchatow. Altre due stagioni molto importanti dove (nella prima) conosce e lavora con l’attuale tecnico bianconero Daniel Castellani. Nel 2010 il ritorno in Brasile con il Sada Cruzeiro (due anni ed uno scudetto) e con il Canoas. Nel 2013 nuovo approdo in Russia per due stagioni al Krasnodar. Ed ora, dopo un lungo giro del mondo, lo sbarco in Italia a Perugia:

“Questa appena cominciata è la prima esperienza in Italia per me”, spiega Foppa con un italiano già molto fluente. “Sono felice di essere qui, tutti sanno che la pallavolo in Italia è di altissimo livello e che il campionato è uno dei migliori al mondo. Avevo da tempo la voglia di lavorare qui e ringrazio la Sir per questa bellissima opportunità. Perugia viene dalle ultime stagioni di ottimi risultati e poi Ian Stokr (quattro anni al PalaEvangelisti dal 2006 al 2010 con l’allora Rpa, ndr) con cui ho lavorato negli ultimi due anni in Russia mi ha parlato benissimo di Perugia, della società Sir e dei suoi tifosi. Quindi adesso sono proprio curioso di vivere di persona tutto questo”.

Foppa ritrova come detto Daniel Castellani in panchina:

“Lavorare ancora con Daniel è bellissimo ed un grande piacere, anche perché stiamo parlando di un allenatore bravissimo e di una bella persona”.

Già ben chiare le linee di lavoro che seguirà Perugia:

“Mi piace lavorare sulla forza e soprattutto sui giusti movimenti in sala pesi ed in campo. In due parole coordinazione ed intensità. Per il resto, vista la stagione particolare con tempi ristretti e tante gare ravvicinate, dovremo impostare un lavoro di controllo dei carichi con la necessità quindi di capire bene i momenti nei quali caricare e quelli dove scaricare. Molti giocatori arriveranno a ridosso del campionato e dopo le fatiche delle nazionali per cui questo tipo di controllo fisico sarà fondamentale. Ma in squadra ci sono tutti giocatori importanti ed esperti che sanno come gestire il loro fisico e con i quali sicuramente potremo lavorare al meglio”.

Un’ultima battuta Foppa la dedica alla squadra:

“Naturalmente per avere un’idea migliore e precisa dovrò attendere di vedere tutti i giocatori. Ma già posso dire che abbiamo giocatori bravissimi, il top a livello internazionale e per gli obiettivi e le manifestazioni che abbiamo. Dei quattro ragazzi che ci sono ora (Giovi, Fanuli, Elia e Dimitrov, ndr) posso solo spendere parole positive perché fisicamente sono messi già bene e sono arrivati al raduno in buone condizioni. Insomma, credo proprio che Perugia abbia in mano una bella squadra fortissima fisicamente e sotto il profilo tecnico tattico!”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*